Jason Bourne 5 dietro le quinte!

pag12_matt y juliaUn saluto a tutti. Dopo essere stato assente per alcuni mesi torno a scrivere, ma questa volta non parlerò di viaggi in moto ma racconterò di una bellissima esperienza accadutami. Oltre che di moto sono un appassionato di film d’azione e quando, per caso, sono venuto a sapere di una selezione di un cast per comparse ho inviato i miei dati sperando in una chiamata. Il film in questione era il sequel della saga di Jason Bourne, arrivata al quinto episodio, interpretato da Matt Damon e Julia Stiles con la regia di Paul Greengrass.

Cercavano diverse figure, anche motociclisti, e quindi perché non tentare? I posti disponibili sarebbero stati circa 400 e quando ho saputo che si erano presentate più di 5000 persone avevo dato per scontato che non mi avessero selezionato. Invece mi arrivò la convocazione e mi presentai negli uffici venendo a scoprire che avrei fatto parte del gruppo di comparse ma non in moto. Poco male, non pensavo assolutamente di poter fare un’esperienza del genere e quindi accettai con molto piacere. Le notizie erano molto riservate (e le lascerò tali) ma sapevo di dover essere disponibile per un periodo che andava dalle 17,30 alle 5,30 del mattino ma non si sapeva ancora per quanti giorni.

Il primo giorno è stato molto emozionante, trovarsi in mezzo ad una folla di sconosciuti senza aver la più pallida idea di quello che avrei dovuto fare e di cosa avrei visto mi ha dato la carica giusta per affrontare la prima notte di riprese. Dopo una spiegazione da parte dei direttori di scena alla fine abbiamo capito le parti che ci toccava recitare e quindi… via, nella mischia!!! Piazza di Spagna e le vie limitrofe di Santa Cruz sono state completamente “blindate” e da qui si è aperto un nuovo mondo che non mi sarei neanche immaginato. Vedere lavorare una “macchina” perfetta, fatta di superprofessionisti addestrati stile militare, mi ha fatto capire cosa c’è dietro ad una produzione di alto livello. Ho avuto la fortuna di essere “dentro” nel film invece che vederlo solamente. Macchine da presa stupende, veicoli per riprese fantascientifici, luci perfette, ricostruzione del set nei minimi particolari… il fumo… gli scoppi… gli stuntmen… inseguimenti in moto… battaglie stradali… insomma una miscellanea di emozioni e adrenalina.

Matt Damon, uno di noi… sempre gentile e disponibile, sorridente nelle pause ma concentrato nelle scene, spesso applaudiva per incitarci meglio!!!

Julia Stiles, di una bellezza particolare… molto riservata, in alcuni casi anche timida, ma però anche lei con il sorriso.

Paul Greengrass, il regista, un “omone” di un’energia pazzesca… preciso, pignolo ma anche lui sempre disponibile e gentilissimo oltre che simpaticissimo.


Tutti i direttori di scena sia inglesi che spagnoli… sono quelli che avevano in mano la responsabilità di tutto, compresa la sicurezza che è la prima cosa di cui tengono conto.

Gli operatori camera, i tecnici delle luci, suoni, effetti speciali, i coordinatori degli stuntmen, i truccatori, i costumisti, gli assistenti etc. fino ad arrivare ai ragazzi (gli farei un monumento) che ci portavano l’acqua, il caffè e qualche cosa da mangiare tra una pausa e l’altra. Tutto questo enorme staff era composto da circa 600 persone!!!

Ma l’esperienza più bella è stata quella di condividere queste emozioni con persone meravigliose conosciute sul set. Si andava da un’età compresa tra i 16 e i 75 anni, ed è stato molto interessante parlare con loro, imparare da loro e insegnare a loro… uno scambio a 360 gradi dove sono nate delle bellissime amicizie. Una delle note “negative” è stata quella di lavorare di notte, precisamente otto lunghe notti da circa 13 ore l’una, il fisico fatica ad abituarsi e nelle pause tra una scena e l’altra la stanchezza si faceva sentire anche perché dormire di giorno è veramente complicato… l’altra è stata quella di dover indossare abiti invernali che di certo non hanno aiutato molto nelle scene d’azione, si moriva di caldo!!! Ma tutto è andato benissimo, tanto che l’ultimo giorno il regista e i direttori di scena ci hanno fatto i complimenti dicendoci che era la prima volta che lavoravano così bene con un gruppo numeroso.

Non posso, e non voglio, dire nulla sulle scene riprese e sulla storia (che non conosco fino in fondo) e quindi vi invito a vedere questo film quando uscirà a luglio del 2016… sarà carico di sorprese!!!

Un saluto

Maxxx