Costa Magallanes, nuovo marchio turistico

Costa Magallanes
Costa Magallanes

Nell’anno 1509 l’illustre navigatore portoghese Ferdinando Magellano approdò nella baia de la Tejita ancorandosi con le cinque navi che comandava. Il diario di viaggio, il primo giro del mondo in barca, fu redatto dall’italiano Antonio Pigafetta, marinaio, studioso esploratore e geologo, che al suo ritorno a Venezia nel 1536 scrisse il libro “Relazione del primo viaggio intorno al mondo” nel quale si faceva cenno del breve scalo avvenuto appunto a Tenerife… (“Partimmo da San Lúcar il 20 settembre, dirigendoci verso sud-ovest, e il 26 arrivammo in una delle isole chiamata Isola di Tenerife. Ci ancorammo per tre giorni in un luogo adeguato per raccogliere legna e trovare acqua, poi raggiungemmo un porto chiamato Monte Rosso dove ci fermammo 2 giorni…”). Da questa fondamentale “premessa” nasce a Granadilla de Abona un marchio di identità propria del Comune, Costa Magallanes. Questo nuovo “emblema” turistico verrà presentato nella prossima edizione della Fiera Internazionale del Turismo (Fitur). Si sta creando un prodotto turistico che proporrà una vasta gamma di attività culturali, educative, sportive e storiche. Il turista che approda al Medano è diverso da quello che chiede fondamentalmente una vacanza di tutto riposo in un centro che, nonostante la forte crescita di presenze, è rimasto un “pueblo” di pescatori, con la semplicità e la genuinità della vita. El Medano ha invece visto la crescita degli sportivi di surf, kite-surf e wind-surf, che alle 6 di mattina sono già operativi per “acchiappare” le onde e il vento! Ma con questo nuovo marchio di denominazione si cerca di allargare i confini del Comune oltre i 16 km di litorale e di far conoscere l’enorme rete sentieristica e l’ampia gamma di hotel “rural” nel territorio dell’entroterra. L’idea di questo marchio partì già nel 2014 quando l’Ayuntamiento de Granadilla si unì alla Rete Mondiale di Città “Magellaniche” composta da altre 13 località del pianeta. Bella idea, ne seguiremo gli sviluppi.

(Bianca Leonardi)