Gli occhi dei cani

Molto spesso, soprattutto al mare, capita che il nostro cane, grande o piccolo che sia, abbia gli occhi gonfi e arrossati.

Spesso il gonfiore può essere causato semplicemente da una congiuntivite, che può essere su base batterica o allergica (NdR. anche una puntura di insetto) o da un corpo estraneo, tipo una spiga o un sassolino o sabbia.

Se è una congiuntivite batterica il gonfiore non è molto forte, ma si nota di più il rossore interno, mentre se fosse una allergia il gonfiore, in genere, si presenta all’improvviso e abbastanza evidentemente.

I sintomi potrebbero essere che il cane ha le palpebre gonfie e arrossate, si gratta con le zampe gli occhi o addirittura cerca di strofinarsi su qualunque cosa gli capiti a tiro, oppure semplicemente se ne sta mogio mogio con gli occhi socchiusi.

In ogni caso è meglio portare il cane dal veterinario quanto prima, in maniera che possa fare una diagnosi e iniziare la relativa terapia o togliere manualmente e/o chirurgicamente il corpo estraneo.

Quello che non dovete proprio fare: non mettere creme o colliri a caso, soprattutto non a base cortisonica perché se ci sono ulcere la situazione peggiora, non usare acqua borica che per gli animali è irritante, non aspettare una settimana a portare il cane dal veterinario perché se ha un’ulcera all’interno dell’occhio, causata da un corpo estraneo o da un trauma, va curata quanto prima.


 

 

 

 

Grazia Santinato