Arrivano le feste… consigli per non ingrassare

pag10_natale_ingrassareE’ sempre la stessa storia.

Arrivano le feste… e poi ai primi giorni di gennaio ci ritroviamo sempre e immancabilmente a fare i conti con la bilancia. Ma da dove saltano fuori questi chili in più? Solo una settimana fa non c’erano… sarà la bilancia che non va o… magari sono stati gli eccessi del periodo delle feste? Sicuramente la seconda ipotesi è quella corretta, giustificata da tante cene, cenoni, party, qualche riunione di famiglia, gli avanzi del giorno prima… da quel panettone che sta lì a guardarci ed è così buono… e la conseguenza più logica e naturale è quella che tutti temiamo… i chili di troppo! E se quest’anno iniziassimo a pensarci prima??? Sicuramente ci ritroveremo con meno chili da smaltire dopo le feste e in buona salute. Ecco allora alcuni piccoli suggerimenti per iniziare in splendida forma il nuovo anno: la regola più importante è MODERARSI A TAVOLA nelle tre – quattro settimane che precedono le festività natalizie. Perché continuare a sgranocchiare snack ipercalorici o barrette di cioccolata, quando sicuramente carovane di dolciumi di ogni tipo invaderanno le nostre tavole dal 24 di dicembre in poi? Per un mesetto prima basterebbe allora limitarsi a consumare cinque – sei biscotti al giorno (o una fetta di crostata fatta in casa) preferibilmente con la colazione mattutina. Un altro consiglio per questo periodo preparatorio… ho tanti pazienti in studio che mi dicono “io a pranzo mangio sanissimo: un po’ di pasta con un filo d’olio e un po’ di frutta”. Sanissimo questo menu? Non lo è affatto, in quanto è assolutamente squilibrato dal punto di vista nutrizionale, perché così mangiando si incorporano prevalentemente carboidrati, una minima parte di grassi, ma ZERO proteine, mentre invece il pasto corretto, per mantenere un metabolismo attivo e non avere picchi  di glicemia, deve contemplare contemporaneamente tutti e tre questi nutrienti. Perciò cominciamo a prediligere i piatti unici: spaghetti al tonno, tagliatelle al ragù, tortellini con ripieno di carne…una normalissima portata, senza concedersi il bis e poi un po’ di verdura e frutta. E a cena? Benissimo un minestrone di verdura, un po’ di pesce o carne magra con abbondante contorno di verdure, poco pane e un po’ di frutta. Sono portate che sanno fornire il giusto passaporto per affrontare ragionevolmente le successive abbuffate natalizie. Tutti questi preparativi possono essere potenziati attraverso il movimento. Sentirsi in forma significa anche condurre un’esistenza fisicamente attiva. Per smaltire i perfidi grassi, l’esercizio più efficace è quello che impegna i muscoli non in modo intenso: ideali sono le lunghe camminate, la bicicletta, il nuoto (ottimo direi per noi che viviamo a Tenerife, dove c’è tanto mare e tante piscine e il sole splende tutto l’anno, permettendoci di fare attività all’aria aperta). Ed eccoci arrivati ai festeggiamenti: ben venga lo strappo a tavola. Non neghiamoci nulla, ma attenzione alle quantità. Perché la verità è sempre la stessa: non esiste alimento che sia cattivo o buono in assoluto, è sempre la dose che fa il veleno. Il pranzo natalizio prevede due primi? E bis sia, ma perché intasarsi con porzioni intere di entrambi? Un assaggio di ciascuno risulterà comunque appagante.

La moderazione insomma è il miglior alleato della salute. Ci sono piccoli trucchi per frenare la fame, come aumentare il consumo di fibre, che crescendo di volume nella pancia ci fanno mangiare meno! Perciò una bella insalata come antipasto, o un frutto, ci saranno di grande aiuto. Se questo non è sufficiente, ci sono integratori a base di fibra e cromo (che ha la caratteristica di placare la fame nervosa) da assumere con abbondante acqua prima dei pasti.

Nella gestione alimentare delle feste, tre regole devono sempre accompagnarci:

– Evitare le aggiunte di sale alle pietanze (per contrastare la ritenzione dei liquidi)

– Garantirsi i soliti due litri di acqua al giorno (per depurare l’organismo)


– Moderare il consumo di alcool (per non sovraccaricare il fegato e non assumere eccessive calorie).

Come ultimo consiglio per queste feste, vorrei invitarvi a fare una bella camminata a passo sostenuto PRIMA DEL PASTO perché, contrariamente a quello che si crede, attenua la fame, risulta rilassante e distensiva e consente di consumare le pietanze più lentamente e con meno voracità. Tutto chiaro? Allora tenete d’occhio a tavola queste semplici dritte, non solo durante le feste ma anche dopo e vedrete che sia la vostra forma fisica che la vostra salute ne gioveranno! Allora… brindiamo insieme, vi auguro di passare delle felici feste e un 2016 pieno di salute!

(D.ssa Laura Nardi)