L’Ecomuseo di Guinea, a El Hierro

L’Ecomuseo di Guinea, nell’isola de El Hierro, è un museo all’aperto di grande interesse culturale ma è soprattutto uno degli insediamenti più emblematici del periodo storico pre-ispanico.

In questo particolare Museo, che ripropone un villaggio tipico aborigeno, si ripercorrere attraverso antiche case e  numerose grotte, lo stile di vita della popolazione canaria. Si tratta di un esempio di architettura “Bimbache” (è il nome dell’antica popolazione che abitava l’isola fino alla conquista da parte della Spagna che iniziò nel 1405 circa).

Questa antica popolazione aborigena era mescolata geneticamente e culturalmente con le popolazioni berbere del nord Africa.

All’interno di questo villaggio, perfettamente ricostruito mantenendo la disposizione originaria, sono stati realizzati dei terrari per le Lucertole Giganti, nei quali si possono ammirare alcuni esemplari, timidi e rari, di Gallotia simonyi.

In questo centro si riproduce e cresce questa specie unica al mondo di lucertole che purtroppo è in pericolo di estinzione. Vengono chiamate appunto Lagartos de Salmor (lucertole di Salmor) prendendo il nome dal promontorio di Salmor, zona specifica dell’isola de El Hierro, dove vivono.

Per visitare l’Eco-Museo di Guinea di El Hierro si può consultare il sito ufficiale http://www.elhierro.tv/ecomuseo.html