Foto da www.hairadvisor.com
Foto da www.hairadvisor.com

Dalle passerelle uomo di Milano, Londra e Parigi sono arrivate cinque tendenze in fatto di capelli e, dallo stile collegiale a quello più rock, tutti (davvero tutti) gli uomini sono accontentati.

College: la riga è laterale, perfetta e segnata, la fronte è scoperta e il ciuffo quasi sempre impomatato: i capelli sono in ordine, corti, ricordano i tempi in cui si vestiva la divisa del collegio e lo stile è veloce e pratico, pensato per tutti i giorni. Un classico rivisitato.

Occhio alle spalle: per gli amanti del capello leggermente lungo, il limite da tenere d’occhio la prossima stagione è quello segnato dalle spalle: appena sopra o sfiorate senza mai superarle. Un po’ bohémien, la riga è quasi sempre al centro e la chioma viene portata al naturale, senza gel o pomate.

Fronte coperta: dopo aver conquistato le donne, ora la frangia ci prova anche con gli uomini: copre tutta la fronte ed è tagliata e portata in modi differenti, sfiora le sopracciglia, può essere dritta oppure leggermente scalata e portata di lato.

Anima rock: l’idea è quella di uscire di casa senza pettinarsi, o meglio, essere spettinati il giusto. Quindi ridotto al minimo gel e pomate ma, se le adoperate, il loro uso dev’essere sapientemente nascosto così da avere un risultato il più naturale possibile. Quasi uno stile di vita che si adatta a tutti i tipi di tagli, lungo o corto.

Tutt’uno con la barba: gli uomini con la barba risultano più interessanti, di forte personalità e piacciono talmente, specie alle donne, tanto da essere sbarcati anche in passerella, finora regno degli sbarbati. Barba, baffi e capelli, da portare secondo il proprio stile purché siano coordinati tra di loro.


(dal web)