pag11_soleNelle Isole Canarie si prende il sole tutto l’anno: avere la pelle abbronzata ci fa sentire più belle e maschera anche qualche imperfezione. Tuttavia bisogna stare attenti a non esporsi ai raggi solari nelle ore di mezzo della giornata e soprattutto è fondamentale aiutare sia la pelle che i capelli con prodotti protettivi ed idratanti. Allora per la pelle la cosa migliore sarebbe, prima di iniziare ad esporsi al sole, fare uno scrub per eliminare le cellule morte e poi nutrire il corpo con una lozione/olio super idratante: olio di ricino, olio d’oliva, olio di mandorle, olio d’Argan, che possono anche essere usati in contemporanea sui capelli. Altra cosa importantissima è idratarsi dall’interno mangiando verdura (carote, pomodori e peperoni) e frutta (melone, pere, avocado). Ricordiamoci che anche i capelli si sciupano e si spezzano sotto l’effetto del sole, della salsedine e del cloro delle piscine. Infatti sarebbe l’ideale tenere un copricapo durante tutto il tempo che si sta esposti al sole, massaggiare spesso il cuoio capelluto con olio di Argan, di jojoba o di mandorle dolci, lavarli accuratamente con prodotti delicati e soprattutto nutrirli con maschere idratanti o creme di bellezza.

L’impacco di olio di semi di lino, per esempio, è un ottimo coadiuvante  nella “lotta” alla secchezza  dei capelli sfibrati: si può acquistare presso erboristerie, parrucchieri o supermercati ed è un ottimo alleato per la cura dei capelli danneggiati. Per l’impacco occorre inumidire i capelli, applicare l’olio e massaggiare. Coprire la testa con la pellicola di modo che, sviluppando calore, renda il prodotto più efficace. Lavare i capelli. Stesse procedure valgono anche per i signori maschietti.

Buon bagno di sole a tutti!

(Lina Rodella)