PAG24_segnaletica-stradale-confusaQuesto “patentino” si chiama in Spagna “Permiso AM” e l’età minima per ottenerlo è adesso di 15 anni, mentre prima ne bastavano 14. Questa licenza autorizza a condurre veicoli fino ai 50 cc di cilindrata. Sul ciclomotore non si potranno trasportare passeggeri fino a che non si siano compiuti 18 anni di età. Questi motorini sono mezzi decisamente economici che rappresentano una buona soluzione di mobilità per i giovani, e comunque per tutte le persone che necessitano di un mezzo di locomozione versatile. Spieghiamo adesso cosa bisogna fare per ottenere questo tipo di permesso in Spagna:
1) È necessario compilare un modulo ufficiale, disponibile presso la sede del Traffico. Nella stessa sede si inizierà il processo per richiedere la licenza, andando direttamente allo “sportello dei conducenti” per ottenere che venga fissata la data dell’esame.
2) Sempre al Dipartimento del Traffico richiederanno un documento di attitudine psicotecnica, rilasciato da un Centro di Abilitazione Conducenti Autorizzato, della stessa provincia in cui si richiede la procedura. Si tratta sostanzialmente di una visita medica in cui verrà controllata soprattutto la vista e l’udito.
3) È necessario portare una fotografia recente 35 x 25 mm da allegare alla relazione.
4) I documenti che devono essere presentati al Traffico sono: DNI oppure Passaporto e NIE in vigore.  Uno straniero della UE dovrà presentare un permesso di soggiorno o il passaporto corredato del NIE. Mentre per uno straniero extracomunitario è necessario portare un permesso di soggiorno per gli stranieri non comunitari.
5) Una foto aggiornata, 35 x 25 mm., uguale a quella da allegare alla relazione di idoneità psicotecnica.
6) Una dichiarazione scritta di non essere stato privato da una sentenza giudiziaria del diritto di condurre veicoli a motore e ciclomotori.
7) Una dichiarazione scritta di non possedere un altro permesso di patente di guida per ciclomotori.
8) Per poter ottenere la licenza di guida dei ciclomotori, oltre ai documenti summenzionati, è necessario avere la residenza spagnola. Nel caso degli studenti, si dovrà dimostrare di esserlo per un periodo minimo continuato di sei mesi in territorio spagnolo, oltre aver compiuto l’età richiesta dalla legge (15 anni).
9) Il Dipartimento del Traffico riscuote ovviamente una tassa in base al permesso di richiedere, che nel caso della licenza ciclomotori è di 40 euro circa, ma siccome cambia ogni anno è meglio chiedere la cifra esatta direttamente al Traffico. Chi decide di affidarsi a un’autoscuola si risparmia il problema di doversi occupare delle pratiche e anche di doversi procurare o affittare una moto. Ma si troverà ad affrontare una spesa di almeno 300 €.
10) Una volta consegnata la documentazione e soddisfatte tutte le richieste, bisognerà sottoporsi a due esami presso il Traffico. La prima prova è teorica e consiste in 20 domande. La seconda prova è pratica e si affronta in un circuito chiuso al traffico. Consiste in vari esercizi di abilità, come lo stretto passaggio tra due strisce e lo slalom tra i coni di plastica.
Per saperne di più riguardo alle varie prove si consiglia di chiamare la direzione del traffico più vicina.
(dalla Redazione)