guia-turistica1Il settore turistico nel 2015 ha prodotto nell’isola oltre 4 miliardi di euro, in crescita quasi del 7% rispetto all’anno precedente. Praticamente ogni turista ha speso in media oltre € 1100, la cifra più alta dal 2008, quando è iniziata la crisi. Nel 2015 si sono sfiorati i 5.200.000 visitatori, in leggero aumento rispetto al 2014 e comunque il dato migliore degli ultimi sette anni.
In vetta alle nazionalità sempre gli inglesi che crescono del 5% con 1.700.000 unità, mentre calano drammaticamente le presenze russe di quasi il 50%, i nordici del 13,5%, i Tedeschi del 3,5%, ma stupisce la forte crescita degli italiani, un robusto +28%!
Si tornano a vedere investimenti privati nella costruzione gli alloggi che si vanno a quantificare intorno ai 300 milioni di euro, includendo vari progetti di ristrutturazione e altri di nuove costruzioni.
Mentre il prezzo dei biglietti aerei è leggermente sceso, l’isola ha incrementato il numero di rotte aeree e conseguentemente di posti. Nel 2015 hanno trasportato turisti a Tenerife, tramite ben 157 rotte, 77 compagnie aeree di 27 paesi diversi.
(dalla Redazione)