download (1)PILLOLE DI SPORT

di Claudio Palumbo

PALLACANESTRO

IBEROSTAR CADE NELLA TRASFERTA DI ZARAGOZA

Una Iberostar Tenerife impacciata e lenta non riesce nell’impresa, si riparte da capo in cerca di nuove vittorie.

Parte bene la squadra di Vidorreta, gioca, segna ed è avanti nel marcatore raggiungendo un buon distacco, +8. Nella seconda metà della prima parte dell’incontro il CAI Zaragoza cambia registro, rivoluziona il modulo di difesa e sovrasta i tinerfeñi in attacco, passa a +13 e mantiene le distanze per il resto della partita.


Nel finale, assalto disperato dell’Iberostar, ma non trova il canestro. CAI Zaragoza s’impone meritatamente per 78 a 65.

CAMPIONATI DI ESPAÑA

DUE ORI PER TENERIFE CAJA CANARIAS

Yamira Soto, Pentathlon e Simón Siviero, salto in alto, si aggiudicano il gradino più alto del podio nei Campionati de España Indoor e si consacrano campioni spagnoli delle rispettive specialità.

Yamira inoltre, ha conquistato il record di canarias, ottenendo complessivamente 4127 punti tra le cinque discipline; tiro a segno, nuoto, scherma, equitazione e corsa.

Simòn ha onorato la maglia bianco-azzurra della numerosa delegazione di Tenerife Caja Canarias con grandi salti. Dopo i nulli dei concorrenti sull’altezza di 2,19 metri è arrivato allo spareggio finale contro il cubano naturalizzato spagnolo Lysvanys Arlys, il quale dopo tre tentativi stringe la mano al meritato vincitore.

CALCIO

DELUDENTE PARI SENZA RETI TRA IL CD TENERIFE E L’ALMERÍA

Allo Stadio Heliodoro Rodríguez López de Santa Cruz né il TETE né L’Almería han saputo raccogliere quanto seminato.

Non si va oltre lo 0 a 0 che lascia dell’amaro in bocca, un pareggio che non aiuta e non accontenta nessuna delle due squadre che, pur non bisognose di punti eclatanti, sono apparse superficiali e imprecise.

Nella seconda parte, il tinerfeño Cámara si fa espellere per doppia ammonizione, lascia la squadra in dieci uomini e costringe il tecnico Martí ai ripari.

Solo nel finale si vedono azioni pericolose ma il pari rende giustizia a una partita sottotono.

LUCHA CANARIA

RECUPERI DELLA QUATTORDICESIMA GIORNATA

Nei due incontri disputati ieri, i “Majoneros” di Fuerteventura battono i “Chicharreros” di Tenerife con il minimo scarto; Rosario de Fuerte s’impone per 12 a 11 contro Unión Segunda de Guamasa di La Laguna, mentre Saladar de Jandía infligge la stessa sorte a Campitos Lumicán di Santa Cruz, sempre per 12 a 11.

Oggi alle 15.30 si chiude la serie di recuperi; sul “terrero” di Santa Rosa, ancora Unión Segunda de Guamasa si confronta con Maxorata di Fuerteventura che, già qualificato per la serie finale della Copa Luckia Gobierno de Canarias di Prima Divisione non ha nulla da chiedere al match.

La classifica della regular season vede in testa Rosario di Fuerteventura seguito da Tegueste, Victoria e Maxorata. Queste sono le quattro formazioni che disputeranno le finali di campionato a partire del prossimo venerdì 11 marzo.