faroPILLOLE DI SPORT

di Claudio Palumbo

TRAIL

Oramai è conosciuta semplicemente come “da Faro a Faro”, questa non è una corsa qualunque, non è una semplice competizione dove risulta primordiale voler dimostrare la propria forza arrivando per primi, no. L’essenza è solo voler arrivare da un luogo all’altro e poter condividere un’avventura di gruppo, magari dormendo in un faro tutti insieme la sera prima della partenza e tentare di rincontrarsi nell’altro faro dopo 141 chilometri e i suoi 7.000 metri di dislivello. Bene, questo è da Faro a Faro.

La traversata dal Faro di Anaga, punto più orientale di Tenerife sino al Faro di Teno, estremo più occidentale è una corsa a squadre composta di due corridori; nasce nel lontano 1969 quando il Gruppo “Montañero” di Tenerife iniziò a percorrere questa rotta in vari giorni. Nel 2013, la svolta, questa distanza è stata coperta “no-stop” da due corridori amatoriali in circa 32 ore.

La gioia di arrivare insieme, e senza un numero nella pettorina ha fatto il giro del mondo. L’esito della manifestazione ha reso orgogliosi gli addetti ai lavori e da allora attira sempre più partecipanti; nell’edizione 2014 erano 52 le persone al via e sono arrivate a Teno, 29. Lo scorso anno, invece, sono partite 29 coppie, ne sono arrivate solo 7 più altri 19 singoli corridori, i quali hanno perso il loro compagno lungo il tragitto.


In questo 2016 la quota massima di squadre ammesse è già stata raggiunta con largo anticipo, un lusso per una corsa non competitiva dove l’importante è veramente partecipare. Complimenti!!!