rugbyPILLOLE DI SPORT

di Claudio Palumbo

RUGBY

TORNEO SEI NAZIONI 2016

Ritorno in campo per le nazionali di Galles, Inghilterra, Irlanda , Scozia, Francia e Italia in vista della penultima giornata del massimo torneo continentale.

Ore 13.30, all’Aviva Stadium di Dublino l’Irlanda affronterà gli azzurri di Jaques Brunel. Il momento non è dei migliori per entrambe le squadre, i risultati negativi della giornata precedente le vede costrette a cercare la vittoria a tutti i costi. Un solo punto in classifica per l’Irlanda e zero per l’Italia sono un magro bottino rispetto alle attese della vigilia e gli sforzi finora compiuti.


Ore 16, supermatch della giornata, a Twickenham Inghilterra e Galles avranno la grande chance di mettere le mani sul titolo 2016; gli uomini di Eddie Jones primeggiano a punteggio pieno dopo le prime tre partite, conquistando 6 punti. In queste prime partite ha dimostrato un netto cambiamento rispetto ai mondiali casalinghi, dove proprio lo orgoglio gallese li ha eliminati nella prima fase del gruppo A. D’altro canto il Galles di Warren Gatland, insegue con 5 punti. Risultando nettamente vittorioso in due occasioni e collezionando un grande pareggio contro l’Irlanda a Dublino non vorrà lasciarsi sfuggire l’occasione di ripetersi. Parola d’ordine in comune: vincere.

Domenica 13 alle 15 sarà il turno di Scozia – Francia al BT Murrayfield di Edimburgo. La Scozia è tenuta a salvare l’andamento del torneo; sovente il buon gioco scompare dietro tante distrazioni e la mancanza di continuità rispetto ai mondiali del passato autunno fanno raccogliere appena 2 punti. Per quanto riguarda la Francia; finora ha ottenuto due vittorie sofferte contro Italia e Irlanda, a Cardiff ha perso fisicamente e psicologicamente contro un’ottimo Galles. Per i Blues sarebbe imperativo battere la Scozia.