Foto di Cristiano Collina
Foto di Cristiano Collina

Il trucco è arte e come tale racchiude in sé tutta la fantasia, la creatività e l’estro che la persona esprime.

Il trucco si realizza attraverso i colori, energia pura che diamo alla nostra pelle. I trucchi si scelgono e si abbinano ad accessori ed abbigliamento. Dato che ci trasmettono vibrazioni energetiche, riflettendosi sul benessere, meglio sceglierli con cura, tenendo conto dei nostri gusti e della nostra personalità, ma soprattutto dello stato d’animo del momento. Vi è molto nesso tra i colori e l’anima.
Il giallo e l’arancione con tutte le loro sfumature, dal giallo limone all’oro, rimandano al sole, illuminano e scaldano sia un look estivo che un look invernale. Ombretti e polveri dorate sono da scegliere in composizioni naturali e da mixare ad altre sfumature della natura, dal blu al rosso, al ruggine, al verde, al bianco al nero, passando per il rosa. I gloss con pigmenti dorati e caldi rendono più carnose le labbra sottili. Le sfumature del giallo possono aiutare a migliorare l’umore e il benessere, anche attraverso l’uso di pietre come il topazio, l’ambra o il quarzo citrino.
Dunque, truccarsi e vestirsi di giallo e anche di arancio; il colore dei mandarini e delle arance è versatile e si adatta ad ogni tipo di pelle. E’ sufficiente preparare e scaldare l’incarnato con un fard aranciato e sfruttare l’effetto che si ottiene stando all’aria aperta.
Il verde è il colore dei prati, delle piante, dei boschi e la forza della natura vi si esprime in tutta la sua vitalità. E’ un colore energetico e riequilibrante, passa attraverso diverse sfumature, dal verde acido, al verde bosco o smeraldo, che fa pensare alle foreste tropicali. Sta bene su ogni tipo di pelle, da scegliere nelle tonalità del verde chiaro per le pelli chiare e dello smeraldo per le carnagioni olivastre, a cui amplifica e illumina l’abbronzatura. Alle rosse esalta il colore dei capelli. Il blu è il colore del mare e del cielo, con sfumature che vanno dal celeste, al turchese, al blu profondo. Contemplare il cielo e il mare rappresenta la pace per gli occhi e per lo spirito. L’indaco e il celeste stanno bene sugli occhi verdi, mentre il blu profondo sugli occhi neri o castani. Le pietre blu come lo zaffiro e il turchese conferiscono calma, hanno un’azione riequilibrante sul sistema nervoso. Gli ombretti in polvere o in crema si possono stendere su tutta la palpebra o sotto l’arcata sopracciliare.
Esalta gli occhi l’effetto dei mascara colorati, verdi o blu, usati in sostituzione del mascara nero.
Il rosso è il colore delle rose a primavera, un’altro colore ricco di luminosità e di energia, nel trucco si può usare sulle labbra nelle sue diverse tonalità, dal rosso porpora, al corallo, dona vitalità e femminilità a tutte le carnagioni. Un tocco di fard corallo dona l’effetto che si ottiene stando all’aria aperta.
Il viola stimola la riflessione, l’introspezione, il raccoglimento. E’ il colore dell’ametista, una pietra che riflette una luce particolare, indossarla o portarla con sé aiuta la circolazione linfatica, induce alla meditazione. Truccare di viola acceso la palpebra inferiore e sfumare la palpebra superiore con polveri viola chiaro o dorate sta bene a tutte le tonalità dell’iride.
Per dare profondità allo sguardo e un tocco di mistero, si può osare il mascara viola, da abbinare ad un gloss rosa chiaro lucente.

(Simona Fenoglio by www.newparadigm.it)