Foto da www.turistipercaso.it
Foto da www.turistipercaso.it

Per evitare che l’incidente rovini le tue vacanze diamo alcuni consigli in merito:

A) In caso di dubbi sulla dinamica dell’incidente chiamate la polizia: se i conduttori implicati nell’incidente non sono d’accordo sulla dinamica, meglio avere il certificato della polizia che è determinante per le compagnie di assicurazioni.

B) Compilare correttamente il modulo della constatazione amichevole: inserire i dati personali dei conduttori e degli altri passeggeri e testimoni dell’incidente. Subito dopo selezionare l’opzione che descrive il motivo dell’incidente e il rispettivo colpevole (macchina A o macchina B). Se si sono provocati danni materiali nelle cose che si trasportavano, come per esempio macchine fotografiche, computer, telefoni eccetera si deve indicare anche questo.

C) Incidente con feriti: se tu o qualcuno degli occupanti ha avuto alcun tipo di lesioni, deve essere trattato con la massima urgenza. Nell’occuparsi di un incidente di macchina la compagnia assicuratrice si assumerà tutte le spese mediche e si potrà scegliere se essere visitato e curato attraverso la sanità pubblica o quella privata. Ricordati che se senti dolori anche nei giorni successivi, come è frequente in caso di cervicale o strappi, devi andare subito al pronto soccorso, altrimenti perderai il diritto al risarcimento!

D) Trasporti, rimorchi e ricoveri: a seconda del tipo di polizza contrattata si avranno più o meno vantaggi in quest’ambito. In genere tutte le polizze coprono le spese di carico e rimorchio del veicolo e, nel caso che uno o più occupanti del veicolo stesso abbia subito lesioni gravi che necessitino l’ospedalizzazione, la polizza solitamente copre le spese di alloggio per i familiari, entro i limiti indicati nella stessa.

E) Cancellazione di hotel, volo o altro: se l’incidente impedisce di sfruttare le prenotazioni dell’hotel o dei voli, e comunque causa un qualsiasi danno di natura economica, potrete reclamare i danni alla compagnia assicuratrice del veicolo responsabile dell’incidente.


F) Incidente in paese straniero: il problema principale può essere la lingua che non si conosce quindi rivolgersi sempre alle autorità locali. Per qualsiasi emergenza in tutta l’Unione Europea si può chiamare il numero unico 112.

G) Richiesta dell’indennizzo: ricordatevi che avete tempo fino a sei mesi per presentare denuncia per via penale (in questo modo non si pagano le tasse giudiziali) fino ad un anno per presentare domanda di processo in via civile, dal momento della guarigione totale delle eventuali lesioni.

H) Assistenza giuridica: ricordiamo che tutte le polizze coprono una determinata cifra per poter assumere un proprio avvocato per la difesa dei propri diritti.

(dalla Redazione)