Verso i 2.000 mufloni abbattuti in quasi 40 anni

Foto da immagini.4ever.eu
Foto da immagini.4ever.eu

Questi animali sono stati introdotti negli anni ’70 per il ripopolamento e la caccia, lasciati circa 7 anni a riprodursi senza che fosse permesso ucciderli, e nel 1977 si aprì ufficialmente la caccia ai mufloni.

Da quell’anno fino a tutto il 2015 ne sono stati ufficialmente uccisi 1668, dati del Cabildo di Tenerife.

Quasi mille capi sono stati cacciati all’interno del Parco Naturale del Teide, mentre i rimanenti furono catturati fuori dalla zona. Solo negli ultimi sei anni ne sono stati abbattuti 227 esemplari, numero decisamente elevato per l’aumento dei cacciatori nell’isola ed anche per la diminuzione di altre specie animali cacciabili.

Purtroppo il numero esatto di bestie uccise non lo si può sapere essendoci tanti cacciatori di frodo, si crede più di 2000 esemplari, e la cosa ben peggiore è che spesso i bracconieri uccidono le femmine e i giovani, in modo da minacciare di estinzione la specie… (NdR e qui si aprirebbe un dibattito sgradevole ai più…)

(dalla Redazione)