Il rum di Gran Canaria

Rum_Factory_Arucas_Canariascanarias_esC’è una città a pochi chilometri dalla capitale Las Palmas che ha dato i natali ad una delle più vecchie fabbriche di Rum di tutta Europa: Arucas. Nel 1884, tuttavia, un gruppo di buoi impiegarono cinque giorni per trasportare i macchinari scozzesi che poi diedero vita alla Fabbrica di Zucchero di San Pedro. Fu un’operazione complicata per via della grandezza ed il peso dei macchinari – che erano arrivati fino al Puerto de La Luz – e delle strade che allora erano serpeggianti e molto strette. Infatti in questa città la coltivazione della canna da zucchero iniziò prima che a Cuba. Ora questa fabbrica è il simbolo della cultura isolana. Qui è stato inventato il rum miele, che nacque come “rum con miele” nelle case, bar e drogherie di Gran Canaria del dopoguerra e finì per essere il “ronmiel” di oggi, prodotto canario con la Denominazione Geografica Protetta. Con questo liquore si possono fare innumerevoli cocktail. Un buon cocktail a base di rum è il Planters, per la cui preparazione occorre rispettare queste proporzioni: 1/2 rum, 1/2 succo di arancia, 5 gocce di limone. Versare tutto nello shaker con dei cubetti di ghiaccio e servire nelle coppette da cocktail precedentemente raffreddate.

Il Cocktail  El Dorado – Rum (40%), Advocat (30%), Crema di cacao (30%), Cocco (grattugiato)
Preparare nello shaker, in cui vanno messi 4 o 5 cubetti di ghiaccio: piccola frullatina prima di aggiungere gli ingredienti. Aggiungere dunque Rum, Advocat e crema di cacao. Aggiungere poi due cucchiaini di cocco grattugiato. Conservare in frigo prima di servire per almeno 15 minuti.

(Bina Binella – parzialmente dal web del Turismo de Gran Canaria)