matDopo un disastroso 2015 con una caduta del 54%, complice la brutta situazione del Nordafrica sconvolto dall’insicurezza terroristica e in particolare l’aereo russo caduto sulla rotta per Sharm El Sheik che ha di fatto bloccato gli invii di turisti nella località, le prenotazioni già attestano il leggero recupero del turismo russo e si prevede una crescita del 10% nella prossima estate.

Un responsabile del Cabildo per il turismo ha dichiarato che dopo aver raggiunto i 170.000 turisti russi all’anno a Tenerife, adesso questo importante flusso si è purtroppo dimezzato e, dato l’alto potenziale di spesa di questi turisti, il loro effetto sull’economia isolana è più che rilevante. Per ristabilire al più presto questi importanti numeri, gli uffici turistici del Cabildo di Tenerife sono molto attivi nel cercare di promozionare l’isola nel miglior modo possibile. Per il 2016 sono stati già messi in preventivo per questo scopo ben 7 milioni di euro.

Il 70% del turismo a Tenerife proviene da Gran Bretagna, Germania e dalla Spagna, la promozione verso queste zone è costante e funziona bene. Ma ci sono altri mercati che, pur essendo decisamente in salita, hanno sicuramente un potenziale maggiore di crescita, cioè la Francia, l’Italia e l’Olanda.

Oggi Tenerife ha raggiunto il massimo della sua connettività storica, dato che ben 164 Città del mondo sono collegate con voli diretti, alcune solo nell’inverno o in estate, altre invece tutto l’anno. Sembra un semplice dato statistico ma ci vogliono molti anni per realizzare un risultato di questo tipo. Forse nessuna città al mondo, escludendo qualche grande capitale, possiede una connettività così grande come quella della NOSTRA isoletta. Questa è una delle chiavi fondamentali per trionfare nel settore turistico, e infatti le Canarie e Tenerife funzionano in modo ottimale come destinazione di medio raggio per tutta l’Europa e non solo.

… e sono sempre più avanzati i contatti con i tour operators per il mercato nord americano. La nascita di nuovi modelli di aereo che potrebbero coprire la rotta fanno pensare che già nel prossimo anno possa esistere una New York-Tenerife.

(NdR FANTASTICO!!! …ma dove li mettiamo?)


(Daniele Dal Maso)