Avanti con cavalli di Troia!

Le banche cercano di attirare clienti facendo regali appariscenti per l’apertura di nuovi conti correnti, regali che, visti nel dettaglio, possono risultare molto costosi.

Difficilmente si può resistere a un buon televisore o a un tablet di moda, ma i numeri sono chiari, ciò che otteniamo da un lato, lo perdiamo dall’altro.

Le banche con la lusinga di un bel regalo fanno pagare commissioni più alte o aggiungono servizi non richiesti come le carte di credito, portando il cliente a strapagare il regalo ricevuto.

Molti istituti di credito hanno scelto di proporre entrambi i vantaggi per il cliente, da un lato, un tasso di interesse che non tende a superare il 2% , oppure una seconda opzione con l’aggiunta di un pagamento per dei servizio.

Ma attenzione, perché questi prodotti sono studiati per confondere… I doni sono inoltre soggetti a ritenuta alla fonte.