foto tratta da holaislascanarias.com

di Ilaria Vitali

Teno Alto è una località nel comune di Buenavista del Norte, all’estremo nord ovest di Tenerife, che deve il suo nome al Monte Teno, una delle aree più antiche dell’isola e una delle più affascinanti.

La sua vetta raggiunge i 1100 metri di altitudine e il suo paesaggio, selvaggio e isolato, è frutto dell’attività vulcanica del Teide.

Teno Alto, a soli 13 km da Buenavista, è nota per la sua difficoltosa accessibilità.

Fino al 1972 non esisteva un collegamento tra il paese e la valle e successivamente l’unica strada di collegamento al resto dell’isola ha sofferto di gravi disagi quali rotture, buche, strettoie, isolando le 40 abitazioni dislocate nella frazione.


All’isolamento stradale si aggiunse quello elettrico, 9 abitazioni non furono mai raggiunte dalla rete elettrica comunale, quello telefonico, per mancanza di copertura, e quello, fondamentale, idrico.

Carenze gravi per la sopravvivenza di una piccola frazione che a poco a poco ha cominciato a spopolarsi.

Il presidente dell’Associazione di quartiere Chinaco fondata nel 1995, lamenta che gli abitanti di Teno Alto aspettano da almeno 40 anni l’ampliamento della rete elettrica e idrica nonché il mantenimento dell’unica via di accesso.

Pur con l’apertura del Parco Rurale del Teno, che doveva apparire come un’opportunità per Teno Alto, gli investimenti si sono limitati al settore turistico, consolidando i gravi disagi di una frazione che avrebbe bisogno di concreti aiuti per incoraggiare e facilitare l’agricoltura e l’allevamento, veri motori trainanti dell’economia della zona.

La qualità della vita dei residenti è talmente peggiorata che da 200 abitanti si è arrivati nel 2000 a 101 e a poco meno di 80 nel 2014.

Gli unici spazi pubblici sono la cappella, la piazza e un piccolo centro culturale, un multistore e un ristorante.

La storia di Teno Alto affonda le sue radici nell’antichità, quando i Guanches, popolazione aborigena nativa, vivevano di pastorizia abitando le caratteristiche caverne.

In seguito dopo il XX secolo si assistette all’emigrazione verso Cuba e Venezuela di persone che, con i soldi guadagnati all’estero, sono poi tornati a Teno Alto per stabilirvisi costruendo le proprie case.

Ma il mancato interesse delle autorità e la grave carenza dei servizi primari, indispensabili affinché una comunità possa sopravvivere, stanno scalfendo anche i più patriottici che si dichiaravano cittadini di Teno Alto per tutta la vita.

Teno Alto, oggi, è un paese abbandonato a se stesso che rischia di scomparire.

(FOTO courtesy holaislascanarias)