sicurezza/securitydi Anonimo

Come ci si aspettava giugno è stato un mese molto caldo non solo per le temperature ma anche per la necessità d’ intervenire a impedire il perpetrarsi di delitti.

Purtroppo tra i vari interventi alcuni possono finire anche male come è successo a un collega a Fuerteventura che presta servizio al Parque Tecnológico. Durante una ronda routinaria all’interno dell’installazione trova due persone che stanno cercando di aprire una scatola di derivazione con la chiara intenzione di rubare cavi elettrici. Il vigilante dopo alcuni secondi di colluttazione con i due, subisce due ferite piuttosto profonde inferte con un’arma bianca corta e si accascia al suolo.

La coppia di delinquenti a quel punto si dilegua rapidamente, mentre il povero ferito riesce a dare l’allarme e dopo alcuni minuti viene assistito dal personale del servizio di urgenza canario.

Secondo il racconto dell’incidente fatto dall’uomo risulta che l’aspetto dei fuggitivi sia compatibile con un’origine africana, possibilmente marocchina.

Sperando in una pronta guarigione per il compagno, oltre a elogiarne il coraggio che ha avuto affrontando da solo in un luogo appartato i due malviventi, approfitto per far capire l’importanza della funzione del vigilante in Spagna, che non è il goffo, grasso, poltrone che passa il tempo dormendo o mangiando come viene visto dai film di Hollywood, ma rischia ogni giorno la sua incolumità per proteggere gli altri e far rispettare le regole, lavorando spesso con pochi mezzi e in condizioni sotto al minimo necessario per garantire la sua stessa sicurezza.