Le tre fasi di sviluppo del turismo

Storicamente il turismo si sviluppa in luoghi che hanno una ricchezza naturale: la natura e le spiagge, rovine storiche e d’arte, grandi città o altre attrazioni. L’estensione di questo fenomeno, dipende anche dalla voracità degli operatori, costruttori e investitori. La seconda fase prevede la creazione di resort che gradualmente si consolidano e crescono in base all’edificazione delle infrastrutture connesse, sia pubbliche che private, al fine di fornire i servizi necessari per visitatori e turisti.

Questa seconda fase è in mano ad operatori turistici, agenzie di viaggio e clienti diretti che già conoscono la destinazione tramite siti di viaggio. Una volta ottenuto uno sviluppo nella adeguata capacità di sistemazione, si riescono ad ottenere elevati livelli di benessere economico e sociale.

A questo punto si può dire che lo scopo della seconda fase è riuscito: “fase di sviluppo”. A questo punto si passa alla terza fase, che potremmo chiamare la “fase di eccellenza”. Come risultato dello status socio-economico raggiunto nella seconda fase dello sviluppo industriale di una qualche destinazione turistica, i costi di produzione dei servizi richiesti, sia alloggiativi, che relativi ai trasporti, al tempo libero e ai servizi di ogni genere, fanno aumentare la difficoltà di competere con un mercato emergente pieno di mete alternative, in particolare nel mercato chiamato “del sole e della spiaggia”.

E’ in questa fase di maturità del prodotto turistico che si devono stabilire opportuni criteri per la pianificazione strategica, per non rischiare che una meta eccellente decada come obsoleta, non rinnovata e che vive sugli allori passati, con le conseguenze che tutti conosciamo. Fa pensare a certe destinazioni del mercato turistico spagnolo, che non sono state in grado di passare la “barriera della mediocrità”… Le destinazioni che vogliono raggiungere lo status di “eccellenza nel turismo” devono avere le idee molto chiare in particolare nella pianificazione strategica, sapendo quello che vogliono in termini di marketing.