img_1013-jpg_2016119145446_img_1013di Marco Bortolan

Come parte integrante del piano di recupero della specie autoctona della lucertola gigante, il dipartimento di sviluppo del territorio del Cabildo di La Gomera ha annunciato recentemente il rilascio di un gruppo di esemplari sull’isola, andando così ad incrementare l’attuale popolazione della lucertola gigante, da tempo minacciata da estinzione.

Il piano di recupero prevede un rigido protocollo da rispettare al fine di garantire la sopravvivenza del rettile sull’isola e che prevede lo studio e la conseguente determinazione del luogo più idoneo per clima e fonti di sostentamento alla corretta integrazione della lucertola gigante.

Nel caso dell’ultimo gruppo rilasciato, le lucertole sono state prelevate dal Lagartario Insular, un centro facente parte del programma di recupero, dove sono state tenute un anno prima di poter essere liberate.

Il Plan de Recuperación del Lagarto Gigante ha permesso la reintroduzione e la creazione di nuove popolazioni di lucertola gigante in vari punti geografici di La Gomera e si prevedono nuovi rilasci entro la fine dell’anno in diversi punti dell’isola.

Il direttore del dipartimento di sviluppo del territorio del Cabildo ha sottolineato che le aree in cui sono stati effettuati i rilasci sono segreti e di difficile accesso, due condizioni necessarie affinché non si possano verificare ingerenze con la presenza dell’uomo, tra i principali responsabili dell’estinzione della lucertola gigante.


L’unico dettaglio fornito dal direttore riguarda, oltre alle procedure svolte prima del reinserimento, l’età dei rettili al momento del rilascio che è sui 3-4 anni.

Il Cabildo auspica che nel giro di pochi anni la popolazione delle lucertole giganti possa definitivamente essere dichiarata fuori pericolo.

Al momento attuale la più grande popolazione del rettile si trova a La Mérica con 200 esemplari.