pag21_golfI migliori giocatori del mondo passano in un bunker, gran parte del tempo che dedicano alla pratica, giocando un gran numero di colpi da lies assai variati.
Ciò nonostante, migliorare il vostro gioco dal bunker in modo che siate almeno sicuri di uscire al primo tentativo, non dovrebbe, prendervi troppo tempo, purché sappiate su che cosa dovete mettervi a lavorare.

1) METTETEVI > AL VOSTRO BERSAGLIO E AZIONATE IL BASTONE DALL’ESTERNO VERSO L’INTERNO
1) METTETEVI << APERTI >> AL VOSTRO BERSAGLIO E AZIONATE IL BASTONE DALL’ESTERNO VERSO L’INTERNO

Quando prendete lo stance in un greenside bunker, sistematevi con le spalle,piedi,ginocchia, e fianchi aperti, ossia orientati verso la sinistra della linea diretta al bersaglio, non parallela ad essa.
Ciò vi garantisce che azionerete il bastone lungo una traiettoria che proviene leggermente dall’esterno, per poi ritornare sulla palla dalla stessa direzione.
La traiettoria dello swing, orientata dall’esterno verso l’interno genera un’angolo d’attacco più ripido del normale che, insieme alla faccia del bastone aperta, produrrà un colpo più altro e più morbido all’atterraggio.
Anche con uno stance normale, molti giocatori azionano il bastone partendo troppo “dall’interno” sul backswing.
Per correggere questa tendenza e per mantenere le vostre braccia e le vostre mani in azione verso l’alto piuttosto che dietro di voi, immaginate un foglio di cartone di un metro quadro infilato verticalmente nel bunker, che segua la linea dei vostri piedi quando vi mettete all’address (sinistra).
Se quel cartone fosse realmente in quella posizione, esso v’impedirebbe di azionare le vostre braccia o il bastone verso l’interno. Se avete questa immagine bene in mente, sarete aiutati ad azionare braccia e mani sulla giusta traiettoria.

2) MANTENETE IL PESO SUL PIEDE SINISTRO PER UN ANGOLO D’ATTACCO PIÙ UPRIGHT
2) MANTENETE IL PESO SUL PIEDE SINISTRO PER UN ANGOLO D’ATTACCO PIÙ UPRIGHT

Uno degli errori più comuni che si fanno nel bunker è quello di cercare di mandare intenzionalmente la palla in aria.
Invariabilmente, quando ciò avviene, il peso del corpo si sposta sul piede destro e la testa del bastone attacca la palla secondo un angolo troppo piatto.
Ne risulta una delle due cose seguenti:
1) La sabbia viene colpita troppo dietro la palla e l’eccessiva quantità di sabbia tra la faccia del bastone e la palla smorza la potenze al punto che la palla non esce dal bunker .
Oppure:
2) La palla è colpita troppo pulita, ossia è presa in testa, schizza via dal bunker e finisce in zone pericolose, senza che possiate controllarla. Per correggere tali errori, giocate questi colpi con il tallone destro sollevato da qualche centimetro dal suolo durante l’esecuzione della swing (vedi figura sopra) così facendo vi assicurate che la maggior parte del peso, che dovrebbe essere posta sul vostro piede sinistro all’address, vi resti durante il colpo, creando così un angolo d’attacco più rapido.
La testa del bastone può allora entrare nella sabbia cinque centimetri dietro la palla e continuare il suo percorso verso il basso e in avanti, oltre di essa, facendola così volare su un cuscino di sabbia.

 

3) GUARDATE LA SABBIA E NON LA PALLA
3) GUARDATE LA SABBIA E NON LA PALLA

Benché non sia necessario essere precisi al millimetro quando si gioca dalla sabbia, dovete però essere in grado di controllare l’entrata della testa del bastone con una certa precisione.
Non serve colpire una volta quindi centimetri dietro la palla, se poi la volta successiva prendete contatto tre o quattro centimetri dietro di essa. Ciò provoca soltanto discontinuità. Generalmente si ritiene che il punto di entrata si trovi a 4 o 5 centimetri dietro la palla e questa è una buona guida. Credo perciò che dovreste sempre concentrarvi a fissare la sabbia, che avete intenzione di colpire, piuttosto che la palla stessa. Per aiutarvi a farlo, tirate due linee parallele sulla sabbia a circa 15 centimetri l’una dall’altra, e poi, con la linea di destra posizionate esattamente, all’interno del vostro tallone sinistro, abituatevi a colpire uno strato di sabbia fra le due linee. Dovreste essere in grado di vedere esattamente dove la testa del bastone entra in contatto con la sabbia ed essere così in grado di controllare che la quantità di sabbia abbia lo stesso spessore per ogni colpo giocato.
Questo tipo di pratica vi aiuterà ad abituarvi a guardare la sabbia piuttosto che la palla.