SPIGOLATURE

di Andrea Maino

ROBIN HOOD

Lamentarsi è uno sfogo che fa tenere “alta la guardia”, ti fa rimanere attento e teso a non farti fregare ulteriormente, ma non serve a cambiare le cose. Bisogna agire Macchiavellicamente e fare in maniera che le cose si ritorcano verso i vessatori.

Chi è un evasore fiscale?

È un Robin Hood di se stesso: ruba a sé ricco, per dare a sé povero.


Mi spiego.

La coerenza vuole che di ciò che si produce col lavoro (quindi il ricavo) si debba versare una “percentuale” allo Stato perché questo possa organizzare il sociale per la comunità a cui si appartiene.

Bene!

Tutto logico, come in una famiglia: quello che uno guadagna va ripartito su tutti i membri (moglie e figli) perché possano gestire, anche per lui, l’alimentazione, la casa, la scuola, il vestire, ecc.

Mai nasconderebbe, il nostro personaggio (di fantasia per carità!), un guadagno alla moglie perché sa che lei ha delle spese di gestione… Se non desse a lei parte (o tutto) di quello che ricava non avrebbe la biancheria pulita, il mangiare in tavola, un figlio istruito….

Ma se sua moglie invece spendesse male il denaro che lui porta a casa? Se lei “rubasse” quanto lui le lascia per capricci suoi personali? Per vestiti che poi getta via? Per pagare la colf 10 volte tanto? Per avere un’auto più grande delle sue possibilità? E se la moglie non volesse sentire giustificazioni quando un mese lui porta poco denaro per aver avuto poco lavoro? E invece pretendesse sempre la stessa cifra come fosse l’assegno di mantenimento ad una divorziata?

Estendo questo enunciato con alcuni esempi (soliti) di un rapporto/parallelo con lo Stato:

– Quando per strada ti rubano il portafoglio lo Stato ti restituisce i soldi rubati? O al limite capisce che non hai più i soldi per pagare le tasse e ti viene incontro? No! Le pretende ugualmente!

– Quando ti fa perdere tempo con la burocrazia ai suoi sportelli, ti ripaga del tempo che non hai lavorato? Dovrebbe scontarti qualcosa sulle tasse per non aver potuto guadagnare.

– Quando hai un cliente che non paga ti aiuta a riprendere il denaro? No! Ti fa pagare ancora di più, con bolli e avvocati, per seguire l’iter per la denuncia e sappiamo che ci vogliono anni per un riscontro positivo che molte volte non avviene!

– Perché vuole un anticipo dell’IVA e delle tasse quando tu non hai ancora ricevuto i soldi per il lavoro fatto?

– Perché ti fa aspettare dei mesi un esame medico costringendoti a rivolgerti a laboratori privati?

– Perché permette che ci siano degli scioperi sui trasporti che ti impediscono di lavorare? Anzi devi forse spendere soldi in taxi. (te li ridà lo Stato?)

– Perché i tuoi soldi in tasse vanno a finanziare imprese inesistenti? O posti di lavoro statali che non servono? O paga stipendi altissimi, eccessivi, a funzionari? Perché spende migliaia di miliardi per attività non necessarie o in opere mai portate a termine?

……….

Potrei fare una lista di queste cose lunga 1000 pagine (cose che tutti sapete), ma vorrei però subito concludere.

Qualcuno allora diventa come Robin Hood, nei mesi in cui gli va bene il lavoro non dà tutto quello che dovrebbe allo Stato, tiene qualche cosa da parte per lui, per sopravvivere nei mesi in cui non lavora, nei mesi in cui lo derubano, per pagarsi quei servizi che lo stato non è capace a gestire perché ha speso in bagordi quanto riceve…

Se il nostro amico è un “evasore” lo è per sopravvivere non per acquistare un panfilo o una villa in Costa Azzurra.

Lui darà tutto allo Stato e alla mia famiglia quando questi spenderanno i soldi bene, senza scialacquare o rubare.

Se è vero quello che si dice: che se tutti pagassero le tasse pagherebbero di meno tutti, è anche vero che se lo Stato gestisse onestamente il proprio potere tutti pagheremmo sicuramente di meno.

Ma forse un giorno ci ergeremo sulla vita che viviamo ora e diventeremo come Robin Hood.