Il fascino intramontabile di Casa Cologan de La Paz

di Beatrice Vitti Dini

A Puerto de La Cruz esiste una casa, perfettamente incastonata tra case moderne e di diverse dimensioni, che rappresenta un autentico gioiello di bellezza e fascino a dispetto dell’età, Casa Cologan de La Paz.

La casa è un piccolo palazzo in stile anglo canario perfettamente conservato e attorniato da un bel giardino, risalente al XVIII secolo, e le cui stanze ancora riecheggiano delle voci dei personaggi illustri che vi hanno soggiornato o che ne sono rimasti affascinati,

Tra questi, senza dubbio la più famosa, fu Agatha Christie che proprio a Casa Cologan ambientò il racconto “L’uomo del mare”.

Giunta sull’arcipelago in seguito ad una profonda depressione causata dall’infedeltà del marito, la scrittrice arrivò a Santa Cruz de Tenerife il 4 febbraio 1927 insieme alla figlia dodicenne Rosalind e alla sua segretaria privata.


Alloggiando all’Hotel Taoro, Agatha Christie era solita passeggiare lungo il litorale, soffermandosi in particolare nella zona di La Paz dove una grande casa attirava la sua attenzione, così come il viale che da quella casa portava al mare.

Quell’abitazione era Casa Cologan e il viale, fino ad allora chiamato dei cipressi, venne poi rinominato el paseo de Agatha Christie.

All’interno del romanzo “L’enigmatico Mr Quin”, la scrittrice inserì il racconto “L’uomo del mare”, nel quale gli eventi narrati si svolgono in una bella villa della zona di La Paz, abitata da una misteriosa, e immaginaria, signora; la descrizione dell’edificio e la sua collocazione rimandano senz’ombra di dubbio a Casa Cologan.

Al tempo Puerto de la Cruz non offriva molte strutture ricettive, eccezion fatta per il Grand Hotel Taoro inaugurato da poco e la zona di La Paz era luogo di proprietà per lo più di discendenti di famiglie britanniche e irlandesi come i Walsh e i Cologan, giunti a Tenerife nel XVII secolo.

A Casa Cologan soggiornarono esploratori famosi come Jean Charles Borda e Alexander von Humboldt e con l’esplicito riferimento nel racconto della Christie, la dimora accentuò il suo già indubbio fascino.

Al momento attuale, benché in perfetto stato e con uno splendido e curato giardino, Casa Cologan è disabitata.