di Bina Bianchini

Acquistare un terreno alle Canarie, sfruttare la grande richiesta di abitazioni per effetto del flusso immigratorio di stranieri e l’onda del mercato immobiliare in aumento.

Parliamo di un vero investimento per coloro che dispongono di capitale da mettere a frutto.

Alle Canarie esistono diverse zone dove la domanda è molto alta, come nel comune di Adeje a Tenerife.

Acquistare un terreno nel sud dell’isola e convertirlo in appezzamenti di villette a schiera che godono di una spettacolare vista, può rivelarsi un ottimo investimento.

Zone come Golf Costa Adeje, San Eugenio Alto, Roque del Conde e Playa Paraiso per citarne alcune, offrono oltretutto una buona infrastruttura di servizi già esistente e quindi molto appetibili.


I prezzi dei terreni partono da 150mila euro con la prospettiva di rivendere una villa ben costruita e con ogni comfort a 600-800mila euro.

Le agevolazioni non mancano e le banche spagnole sono in grado di offrire finanziamenti a tassi agevolati sia per l’acquisto del nudo terreno che per la costruzione dell’abitazione.

Indispensabile è la valutazione di alcuni aspetti prima di mettere capitale nel business dell’edilizia.

Innanzitutto verificare attentamente la zona dove è ubicato il terreno.

Studiare il piano regolatore disponibile presso l’Ayuntamiento per evitare sorprese nel futuro è fondamentale: nessuno comprerebbe una bellissima villa la cui vista sul mare verrà oscurata da un mostruoso centro commerciale o la cui tranquillità verrà sconvolta dalla costruzione di una strada ad alto scorrimento.

Poi la morfologia del suolo: le Canarie hanno una composizione geologica particolare per cui occorre verificare la presenza di anfratti o di barrancos che possono esondare in caso di forti piogge o provocare franamenti sul terreno acquistato.

I prezzi dei terreni o di strutture già esistenti da ristrutturare vanno monitorati attentamente, tenendo in considerazione indagini di mercato sulla reale appetibilità della zona e valutazioni su quale sia la scelta più conveniente tra acquistare un terreno da edificare o ristrutturare una abitazione già esistente.

Un ulteriore aspetto da tenere in considerazione è la definizione del profilo del compratore per poter avere ben chiara la fattibilità dell’operazione.

Un conto è costruire ville per un target alto, che presuppongono un budget iniziale molto elevato, e un conto è puntare sulle fasce medie di acquirenti con investimenti più economici.

Un bravo architetto sarà in grado di progettare strutture ad hoc a seconda della tipologia del terreno acquistato; alcune soluzione di alto design prevedono infrastrutture che le rendano sicure in caso di eventuali smottamenti del terreno circostante, da arginare con muraglie o argini artificiali che fanno lievitare ovviamente i costi.

Infine un buon fiscalista suggerirà i dettagli prettamente fiscali dell’operazione che sarà svolta da una società o da privato, con le conseguenze del caso.

Alle basi di un buon investimento redditizio quindi non è sufficiente un congruo capitale bensì sono ugualmente fondamentali tempo e doverose indagini.