di Danila Rocca

Sapevate che la bustina marrone del bar, o lo zucchero di canna che acquistate per casa vostra, contiene zucchero appena meno raffinato del bianco, ha le stesse calorie, circa 4 a grammo, saccarosio al 99%? A casa potete comprare il Muscovado, molto più grezzo, contiene tracce di vitamine, oppure optare per il miele.

E che la vitamina C serve a prevenire i malanni solo su soggetti esposti a forte stress? Non correte a farne incetta se siete già malati, in un adulto “normale” si accorcia il decorso di 7 ore su una durata media di 4 giorni. Ne è utile invece l’assunzione in chi è carente di ferro. La vitamina C ne aiuta l’assorbimento.

Lo sapevate che per vincere lo stress bisogna mangiare cibi ricchi di vitamina B? Carne e cereali integrali, ma van benissimo anche i fagioli. Lo dice uno studio condotto dalla Swinburne University  of Tecnology di Melbourne, in Australia. I ricercatori hanno suddiviso le persone con problemi di stress in due fasce. A metà di loro hanno chiesto di assumere un integratore di vitamina B per la durata di tre mesi, agli altri hanno dato dei placebo. Ebbene in questo modo hanno scoperto che in chi aveva assunto la vitamina B il livello di stress era abbondantemente calato. Consumiamo spesso quindi questi alimenti, fagioli, cereali integrali e carne. Terremo più sotto controllo la tensione nervosa.