Sforzi congiunti per ridare vita al Barranco de Ruiz

di Franco Leonardi

Il Barranco de Ruiz, che si trova al confine tra i comuni di Los Realejos e San Juan de la Rambla, è prossimo ad una rivalutazione che ne migliorerà non solo l’accesso ma anche la fruibilità da parte di cittadini e turisti.

Storicamente infatti il Barranco de Ruiz è stato un punto di riferimento per il Nord Est di Tenerife per coloro che praticavano il trekking, grazie a sentieri curati e alla particolare bellezza del posto.

Al fine di riportare in vita le attività ricreative della zona, assessori e tecnici di entrambi i comuni di Los Realejos e San Juan de la Rambla si sono riuniti per organizzare un piano operativo che si dovrebbe svolgere secondo priorità e tempistiche distinte.

In particolare, analizzando la situazione delle condizioni attuali del Barranco, il tavolo di lavoro delle due amministrazioni avrebbe individuato le misure di emergenza, quelle a medio termine e quelle che seguiranno un iter più lungo e complesso.


Tra le azioni più urgenti la priorità spetta a quelle di completa pulizia degli accessi al Barranco e alle successive opere di manutenzione per conservarne il buono stato, step fondamentali per consentire l’accesso alla zona.

La pulizia sarà rafforzata aumentando la presenza di contenitori per la raccolta differenziata e migliorando le recinzioni che circondano l’area e il parco giochi al suo interno.

Il ripristino del Barranco de Ruiz risponde anche al grande flusso di visitatori provenienti a piedi tutti i giorni dal percorso del Risco de las Pencas e dalla Rambla de los Caballos, situazione che rende ancora più urgente una buona manutenzione del territorio per realizzare un’offerta turistica che comprenda più realtà vicine e dall’indiscussa attrattiva.

Il Barranco de Ruiz del resto fa parte di un’area protetta, dichiarata sito di interesse scientifico dalla Ley de Espacios Naturales de Canarias, dove è possibile trovare ambienti naturali molto differenti grazie alla presenza dei diversi microclimi esistenti.

Il Barranco de Ruiz è di fatto una consistente depressione del terreno, con pareti che raggiungono l’altezza massima di 600 metri e dove non è raro intravvedere il volo di numerosi rapaci sia diurni che notturni.

Come perdersi un luogo così?