Un tuffo dove il mare è più blu, Charco del Viento

di BEATRICE VITTI

Godere dello splendido mare di Tenerife in tutta sicurezza non è un sogno irrealizzabile, bensì ha un nome, Charco del Viento, la zona più frequentata della Guancha, la regione a nord dell’isola, per le sue pozze naturali di oceano.

Sono quattro le piscine naturali in questo angolo di bellezza caratterizzata da forti contrasti di colori dati dall’acqua, dalla sabbia e dalle rocce laviche, e Charco del Viento è una di quelle.

Facilmente raggiungibile dalla strada che volge verso Icod de los Vinos, questa pozza naturale è circondata da un paesaggio mozzafiato, che vede il Teide in primo piano per la sua maestosità e le caratteristiche piantagioni di banane che rendono ancora più esotica la splendida zona.

Una scala recentemente ristrutturata permetterà di raggiungere Charco del Viento senza la necessità di grandi sforzi fisici, preparando semmai il piacere che se ne trarrà immergendosi nelle sue placide e rinfrescanti acque.


La costa di La Guancha presenta spettacolari scenari dove la vegetazione vira da coltivazioni prettamente agricole a giardini di fiori e piante ornamentali fino a boschetti naturali circondati dalle rocce, che caratterizzano il litorale molto frastagliato e ricco di calette invitanti.

Charco del Viento è situato in una zona di Tenerife particolarmente paradisiaca, che invita al riposo, al relax e alla meditazione e che appartiene allo spazio naturale protetto del Parco della Corona Forestale.

Gli abitanti sono molto ospitali, quasi a sottolineare la spettacolarità del posto particolarmente amato da chi desidera un rifugio nella natura, lontano dal chiasso delle spiagge più affollate e vicine ai centri urbani.

Grazie alla tranquillità del mare che qui trova riposo, Charco del Viento è un luogo ideale anche per coloro che amano la pesca e lo snorkeling, da praticare in assoluta sicurezza grazie alla naturale barriera con l’Oceano, formatasi, nel corso dei secoli, da due lingue di lava che proteggono la caletta dalle mareggiate e dall’impeto delle correnti atlantiche.