Gli sbiancamenti dentali protesici

di Dottor Gianluca Picco

Tutti vorremmo avere denti bianchi, simbolo di giovinezza e salute ma quando abbiamo denti molto compromessi cromaticamente, che non è possibile sbiancare, si ricorre alle ricoperture dentali solo esterne. Possono essere fatte direttamente in bocca tramite resine composite come una scultura. Si aggiunge poco a poco materiale del colore voluto, hanno il vantaggio di essere personalizzabili, economiche e rapide. Oppure si ricorre alle cosiddette faccette preconfezionate standard o fatte in laboratorio personalizzate. Sono di resina composita o ceramica. Questa soluzione è più invasiva, richiede la necessità di asportare più materiale dentale, sono di più difficile applicazione e adattamento, richiedono più sedute e sono più care. Quelle in resina aderiscono meglio ai denti di quelle in ceramica e i risultati migliori si hanno con quelle personalizzate. In genere se si riesce è meglio mantenere i denti vivi, nel caso di colorazioni molto scure o denti devitalizzati e distrutti bisognerà a questo punto pensare a corone totali opacizzate.