Nuovo parco generatore di energia ibrida a La Palma

(di Daniele Dalmaso)

La creazione di un nuovo parco generatore di energia ibrida (eolica e solare) è allo studio di una società internazionale fondata in Spagna e con sede a Madrid, la Deltoid Energy S.L. 

La società, che si occupa di promozione, vendita e sfruttamento di progetti di energia alternativa e gestione e manutenzione di impianti di energia rinnovabile, ha visionato lo scorso aprile la città di Barlovento, La Palma, con l’obiettivo di verificare le potenzialità di sviluppo di una nuova stazione di energia ibrida che sfruttasse a pieno le naturali fonti energetiche a disposizione.

L’area prescelta, nota come Los Camachos, è di circa 51.000 metri quadrati, dei quali 43.000 di proprietà privata, e corrisponde ad un appezzamento di terreno classificato come zona protetta.

Il progetto, la cui realizzazione prevede un investimento stimato in circa 5 milioni di euro, risulterebbe molto vantaggioso dal punto di vista economico per la piccola cittadina, poiché aggiungerebbe valore ad un terreno che una volta era adibito a uso agricolo ma che allo stato attuale risulta improduttivo da diverso tempo.

Barlovento è un piccolo comune di 2382 abitanti a nord dell’isola di La Palma, noto per la sua tradizione agricola.


Fino alla metà degli anni 60 la coltivazione principale era quella della patata e attualmente, sfruttando la presenza di numerosi fonti idriche sotterranee, si sono aggiunte le colture di banane e avocado.

L’Ayuntamiento di Barlovento avrebbe già sottoscritto con la società di Madrid una lettera di intenti riguardo la concessione dell’area di Los Camachos nonché un diritto di prelazione per sviluppare il progetto del parco generatore di energia ibrida nell’arco di tempo di 12 mesi.

Se venisse realizzato, il nuovo parco andrebbe ad aggiungersi ai diversi impianti di energia rinnovabile presenti nell’arcipelago che sono un vero fiore all’occhiello in tema di sostenibilità e attenzione ambientale.