La vergogna, la vergüenza

(preso da Diario de Avisos)

Vari gruppi animalisti stanno diffondendo sui social network una campagna contro il maltrattamento degli animali nelle Canarie, soprattutto dopo gli ultimi casi accaduti nell’arcipelago, uno fra tutti a Los Realejos, dove sono stati trovati dei cani di razza Podenco in condizioni deplorevoli, denutriti come scheletri. Il messaggio che è stato diffuso è questo:
“Meados, cagados, amarrados, enfermos, abandonados en zulos escondidos en las laderas de las montañas de las Islas.
#Canarias ya es el infierno de #España para los animales.
Lo peor es que los gobernantes (conocedores de los casos por las constantes denuncias de [email protected] compañ[email protected] que allí sufren el #Maltrato #Animal y por las constantes publicaciones en las redes sociales demostrando esta crueldad) siguen sin dar soluciones.
Una vez más y en contra de nuestra voluntad, como último recurso y ante la desesperación iniciamos campaña #Boicot para tratar de hacer presión a los medios y funcionarios públicos que “gobiernan” en las Islas ignorando esta crueldad.
Muestra la verdad de las Islas Canarias!!!”
(Letteralmente: “Pisciati, sporchi di cacca, legati, malati, abbandonati in luoghi nascosti nelle montagne delle Isole #Canarias sono già l’inferno della # Spagna per gli animali.
La cosa peggiore è che i governanti (informati dei casi per le continue segnalazioni di sofferenza e per le continue pubblicazioni nel web che dimostrano queste crudeltà) ancora non forniscono soluzioni. Anche in questo caso e contro la nostra volontà, come ultima risorsa e in preda alla disperazione abbiamo iniziato la campagna #Boicot per cercare di fare pressione ai media e ai funzionari pubblici che “governano” nelle isole ignorando volutamente questa crudeltà. Mostrate la verità delle Isole Canarie!!! “).
La denuncia contro il maltrattamento degli animali è stata portata anche, con grande applauso da parte del pubblico, nella finale delle Murgas Adulte durante la presentazione al Carnevale di Santa Cruz de Tenerife attraverso il gruppo vincitore los Zeta Zetas.