di Franco Leonardi

Santa Cruz de Tenerife ha previsto rimborsi fino ad un 40% per coloro che hanno installato o installeranno pannelli solari ma per il 2017 si applicheranno detrazioni fino al 50% sulle plusvalenze con un risparmio che si aggira sul milione di euro complessivo.

In quella che si prospetta come una manovra di tagli alle tasse, la città di Santa Cruz de Tenerife ha deciso un rimborso del 40% sulla tassa di proprietà di beni immobili relativamente all’installazione di pannelli solari, incrementato dal 25 al 50% sull’imposta relativa all’aumento del valore dei terreni di natura urbana (le plusvalenze).

Per quanto riguarda il primo caso si tratta di un particolare bonus della durata di 6 anni e la stima delle entrate inferiori sarà compensata dalla crescita sperimentata dalla revisione catastale; nel secondo caso i beneficiari saranno i discendenti (inclusi eventuali figli adottivi) e coniugi e il credito di imposta è stato stimato in 653.000 euro.

Nella manovra dei tagli saranno incluse inoltre l’abolizione del pagamento delle tasse per il rilascio dei certificati di empadronamiento e di convivenza, certificati relativi al territorio, alla denominazione e alla numerazione delle strade pubbliche, e alla distanza tra i punti del territorio municipale e di occupazione degli alloggi.

Per quanto riguarda invece la tassa di gestione dei residui solidi urbani (ovvero la raccolta dei rifiuti), è stato proposto al Servicio de Atención a la Ciudadanía, Estadística y Demarcación Territorial lo studio e la modifica delle categorie fiscali delle strade del Parque Rural de Anaga, per le quali si intende eventualmente procedere con analoghi rimborsi fiscali per un 50% di bonus.


L’Assessore alle Finanze ha affermato che Santa Cruz de Tenerife si trova quindi al terzo anno consecutivo di una significativa campagna di riduzione delle imposte pagate dai residenti, manovra che si rende possibile grazie al rispetto di tutti i criteri di stabilità del bilancio.

I bonus complessivi raggiungeranno la cifra di 1 milione di euro di cui beneficeranno tutti i cittadini contribuenti.