di GIANDOMENICO MUCCI

Se lo dice Forbes, la prestigiosa rivista statunitense di economia e finanza fondata nel 1917, c’è da crederci: sarebbero 4 gli imprenditori dell’arcipelago delle Canarie a risultare nella lista dei mille fortunati a capo di un’immensa ricchezza di tutto il territorio nazionale.

Eustasio López, Ram Bhavnani, Sanjuán e Javier Suárez sono i loro nomi mentre è Amancio Ortega il più ricco di Spagna, co-fondatore di Inditex e con una fortuna stimata in 71.000 milioni di euro, una strabiliante cifra che è cresciuta del 16,6% nel corso del 2016.

Tra le cento più grandi imprese del paese con un valore complessivo di quasi 200.000 milioni di euro, appare come rappresentante delle Canarie il presidente del gruppo Lopesan, composto da Eustasio López González e i suoi fratelli, una famiglia che migliora di una posizione rispetto al 2015 e collocandosi, nella lista nazionale, al 64esimo posto.

I Lopesan, gruppo che ha come attività principale quella del turismo, possiedono un capitale di 700 milioni di euro e da quanto iniziò la costruzione di infrastrutture nel 1972, López diversificò le proprie attività attraverso la realizzazione e la gestione di numerosi hotel nelle isole, nei Caraibi e in Europa, oltre che l’acquisizione della quota di maggioranza del gruppo tedesco IFA e l’investimento in campi da golf e centri commerciali.

Ram Bhavnani invece, con un capitale stimato tra i 275 e i 300 milioni di euro, è un investitore originario dell’India ma trasferito a Tenerife, a capo di Casa Kishoo, che ha cominciato il business negli anni ’70 investendo gli ingenti introiti in borsa fino a entrare nel consiglio di amministrazione di Bankinter.


Juan Miguel Sanjuán di contro, con una fortuna tra i 250 e i 300 milioni di euro, è il presidente di Satocan; originario dell’Estremadura egli dirige da Gran Canaria una società specializzata in opere di ingegneria civile e fa parte del consiglio di amministrazione di Scayr, una delle principali imprese di costruzione del paese, responsabile dell’ampliamento del canale di Panama.

Ultimo rappresentante canario all’interno della lista dei milionari di Spagna redatta da Forbes, c’è infine Javier Suárez López e famiglia, azionisti di Kalise Menorquina con un capitale dai 100 ai 200 milioni di euro nel 2015.

Secondo Forbes il 77% del patrimonio dichiarato nelle Canarie alla Agenzia Tributaria è in conti correnti, borsa e fondi mentre il 15% in proprietà immobiliari.

Oltre a Ortega, il più ricco di Spagna, le cinque persone più abbienti risultano essere Juan Roig, di Mercadona, insieme alla moglie Hortensia Herrero, Rafael del Pino di Ferrovial e Isaak Andic di Mango, per un totale complessivo di patrimoni che arrivano alla bellezza di 99.212 milioni di euro, vale a dire la metà del patrimonio totale dei 100 ricchi della lista.