Measuring blood pressure

di Anita Caiselli

Sempre più spesso, giunti alla soglia dei 50/55 anni scopriamo di avere la pressione sanguigna che si alza spesso e volentieri… corriamo ai ripari, prendiamo appuntamento col cardiologo ed iniziamo a fare le analisi. Fin qui tutto ok, poi ci verrà prescritta la pastiglietta (da prendere per tutta la vita) che all’inizio va dosata fino a trovare il perfetto equilibrio per il nostro corpo!

Ma possiamo fare di più. Scegliamo i cibi migliori per questa patologia.

I cereali devono le loro proprietà benefiche contro la pressione alta al fatto che contengono acido glutammatico, il quale agisce direttamente sulla pressione arteriosa, abbassandola. I legumi sono altrettanto ottimi contenendo idrolisato proteico, un potente equilibrante della pressione. Siete stressati e vi sale la pressione? Bene mangiate qualche noce. Per i più golosi il cioccolato fondente serve a dilatare le coronarie e ad abbassare il livello di colesterolo. Per chi invece ama sgranocchiare qualcosa davanti alla TV e però teme la pressione alta, il colesterolo e il diabete, il Lupino fa per lui, le sue proteine buone aiutano (ovviamente non quelli sotto sale sennò perdiamo il beneficio). Il pesce non è da tralasciare come alimento buono, contiene Omega3 in alta quantità, che aiuta il sistema cardio vascolare. I prodotti caseari hanno al loro interno i peptidi bioattivi che fanno da antipertensivi, ma stiamo attenti se abbiamo il colesterolo alto. Le patate viola sono ricche di un pigmento, che è utile per ridurre la pressione. Bisogna stare attenti, comunque, alle alte temperature, che possono influire negativamente nel limitare l’azione delle sostanze benefiche. Ed infine non dimentichiamoci di frutta e verdura che sono ricche di potassio, indispensabile per i meccanismi che determinano la contrazione e dilatazione delle fibre muscolari e dei vasi sanguigni: per noi che viviamo qui nelle Isole Canarie abbiamo la banana come frutto d’eccellenza!