di Danila Rocca

Eccoci qui, arrivano i fatidici anni della menopausa e dell’andropausa, grandi cambiamenti per il nostro corpo in questa fase della nostra vita. Pian piano diminuisce il livello di ormoni sessuali nel sangue, e nell’uomo, fortunato, i sintomi sono sempre più blandi e graduali rispetto a quelli della donna (vampe di calore, depressione, calo della libido e della memoria, ecc.). Nel maschio non viene meno la capacità riproduttiva, preclusa dalla menopausa alla donna, ma insorge un minor desiderio intimo e minore vigore sessuale.

Non lasciamoci prendere dal panico. Affrontiamo con serenità il rapporto con l’altro sesso, conduciamo una vita serena ed attiva, un occhio di riguardo per l’alimentazione che deve differire da quando si era in più giovane età. L’alcool dovrebbe essere un contorno al pasto e non un elemento principale, bandirlo sarebbe cosa ottima. Occuparci di cose piacevoli, svaghi e passioni, e tralasciare ciò che mentalmente ci procura stress è la miglior medicina per goderci questi anni di ancora piena energia e salute, buona volontà a braccetto con l’età che ci impone sacrifici ma ci regala maturità e apprezzamento di ogni piccola cosa, anche in fatto di sentimenti e rapporti con l’altro/a.