Una cronistoria della eruzione vulcanica a Tenerife

Eruzione degli anni 1704 – 1705: si è sviluppata attraverso tre centri di emissione decisamente differenziati: Fasnia, Siete Fuentes e Montaña de Las Arenas, in pratica allineandosi lungo una frattura di 13 chilometri di lunghezza.

Eruzione di Garachico (1706): il giorno 5 di Maggio del 1706, a circa 8 chilometri a sud del Paese di Garachico, cominciò l´eruzione di Montaña Negra, che durò per 9 giorni. Fra tutte le eruzioni storiche di Tenerife è la sola che ha fatto importanti danni materiali.

Eruzione di Pico Viejo (Chahorra) (1798): é l´ultima avvenuta dentro quello che adesso è il Parco Nazionale del Teide. L’eruzione si sviluppò sui fianchi del Pico Viejo il giorno 9 di giugno del 1798 per poi durare fino all´8 di settembre dello stesso anno. È la più lunga fra quelle di cui si abbia notizia certa.

Eruzione di Chinyero (1909): l´ultima eruzione prodottasi sull’isola di Tenerife fu quella del vulcano Chinyero, iniziata il giorno 18 di novembre del 1909 e protrattasi per 10 giorni. Iniziò con nove bocche di lava nei primi momenti per poi ridursi a tre bocche principali nel perdurare del fenomeno.

Ovvio che al tempo dei Guanches, la popolazione aborigena dei primi abitanti dell´isola, ci siano senza dubbio state altre eruzioni, ma di esse non disponiamo a tutt’oggi alcuna testimonianza scritta.