Lavorare da casa oggi è molto più di un sogno, è una realtà che si può concretizzare godendo della tranquillità domestica, evitando gli spostamenti giornalieri ma soprattutto estensibile anche alla modalità di business vero e proprio.

Ma dietro l’apparente semplicità che rende il fare business da casa così attraente, vi sono importanti aspetti da considerare prima ancora di cimentarsi in un’avventura non priva di incognite e di difficoltà.

I vantaggi sono presto detti: non vi occorrerà affittare o acquistare uno spazio da trasformare in ufficio, azzererete le spese di spostamento, diminuirete lo stress e i vostri orari saranno decisamente più flessibili consentendovi di gestire l’ambito famigliare più agevolmente.

E quelli che sono a tutti gli effetti dei sicuri vantaggi, saranno gli stessi su cui riflettere affinché non si trasformino in fastidiosi disagi.

Ad esempio il lavorare da casa vi isolerà dal punto di vista sociale e per alcuni questo potrebbe rappresentare un grave handicap, soprattutto per coloro abituati alla compagnia di colleghi con cui scambiare riflessioni o condividere pause rigeneranti.

Insomma, non tutti possono possedere il carattere giusto per condurre un business in solitaria tra le mura domestiche.


L’aspetto della disciplina è un altro punto cruciale da non sottovalutare: quando avrete tutta la giornata a disposizione sarà più che mai necessario stabilire delle ferree tabelle di marcia che non solo salvaguarderanno il vostro business ma, paradossalmente, anche il vostro tempo libero.

Perché se è vero che potrebbe risultare facile dilatare i tempi di lavoro rendendoli improduttivi, è anche vero il contrario, correndo il rischio di non staccare mai la spina e di trascurare casa e familiari.

A tale proposito sarebbe utile separare il luogo in cui intendete dedicarvi al vostro business dal resto dell’abitazione, in modo che uno non influenzi l’altro e viceversa; questo, oltre a migliorare la concentrazione, vi consentirà, una volta chiusa la porta dell’ufficio domestico, di dedicarvi totalmente al tempo libero.

L’aspetto burocratico e legislativo è un altro fattore da tenere in considerazione; non tutti i comuni consentono di avviare un business in casa propria o in un appartamento situato in condominio residenziale.

Se il vostro business richiede consegne frequenti di materiale o una produzione che si rivela rumorosa e particolarmente fastidiosa per i vicini, potreste incappare in difficoltà difficili da gestire una volta avviata l’impresa.

Un occhio vigile va prestato anche alle truffe che circolano on line e che offrono possibilità di guadagni esorbitanti lavorando con internet senza possedere alcuna esperienza: attenzione, nella maggior parte dei casi vi verranno richieste somme in anticipo per aggiornamenti, corsi, materiale che non vi serviranno a nulla.

Infine gli aspetti legali e fiscali: intendete lavorare come ditta individuale o come società? avete pensato al nome dell’impresa? alla licenza per poter fare il vostro business in tranquillità? ad una assicurazione ad hoc per le attività svolte da casa?

É bene in questo caso informarsi presso un professionista che non mancherà di illustrarvi eventuali vantaggi che trarrete in termini di detrazioni fiscali per l’utilizzo di una porzione di abitazione, se di proprietà, per il business, che si estenderanno a eventuali spese di riparazione, manutenzione, utenze e assicurazioni.

di Ilaria Vitali