L’aeroporto di Villa de Mazo dell’isola di La Palma è stato, insieme a quello di Tenerife Sur, lo scalo che ha registrato durante il 2016 il maggior incremento percentuale di movimento di passeggeri stranieri sulle isole, in particolare modo nel mese di dicembre, con un 14,9% di presenze in più e per un totale complessivo di 1.116.146 stranieri.

Dati accolti con soddisfazione dal presidente del Cabildo di La Palma Anselmo Pestana che tiene a precisare che i numeri ottenuti non hanno alcun precedente nell’ultimo decennio.

L’impegno per sviluppare il turismo portato avanti dalle istituzioni pubbliche, che hanno supportato il settore con un aumento di promozione e la realizzazione di negoziazioni per incrementare la connettività dell’isola con i vari mercati di origine europea, è alla base del successo delle presenze straniere.

In particolare, afferma Pestana, nonostante la particolare congiuntura internazionale turistica abbia giocato a favore delle isole Canarie e quindi anche ovviamente di La Palma, è stato grazie ad un intenso lavoro di pianificazione e di gestione degli arrivi che l’aeroporto di Villa de Mazo ha ottenuto il titolo di leader di sbarchi stranieri.

L’aeroporto infatti ha incrementato le tratte internazionali nel 2016 del 33,25% rispetto agli anni passati, condizione che ha reso possibile l’arrivo di più turisti stranieri sull’Isla Bonita.

Non sono mancate le dichiarazioni del Ministro del Turismo Alicia Vanoostende, che ricorda che anche per il 2017, nell’obiettivo di consolidare e far crescere ulteriormente i dati, sono previsti nuovi accordi in merito alle tratte aeroportuali, che porteranno il turismo di La Palma a diventare motore trainante dell’economia,


Le nuove tratte, sottolinea, daranno modo di offrire ad un pubblico più ampio una destinazione unica e ricca di fascino come La Palma, entrata ad onor del merito nella rosa delle destinazioni più ambite per le vacanze sull’arcipelago delle Canarie.

di Magda Altman