Parliamo di fettuccine…

Lascio da una parte la storia, pare aneddotica, del Papa Pio XII che chiese ad uno chef famoso dell’epoca di fargli una carbonara più leggera e questo gli mise prosciutto al posto della pancetta o del guanciale e panna con le uova e parmigiano…

Le fonti non sanno però che la carbonara allora non esisteva, tracce storiche riportano al primo dopoguerra, 1946/47…

Fatto sta che è un piatto gustoso e calorico, ma una volta ogni tanto mi sta bene!!!

Innanzi tutto le fettuccine, all’uovo e non tagliatelle ma nemmeno tagliatelline fini… Giusto spessore…

Prepara una serie di striscioline di prosciutto crudo e scaldale soltanto in poco olio buono, una macinata di pepe nero dal mulinello e lascia lì, al caldo… In una ciotola di terracotta rompi un uovo ogni 100 gr. di fettuccine, solo il rosso lo usi, il bianco lo metti via magari per fare deliziose meringhe… Unisci al rosso d’uovo un cucchiaio generoso di buon parmigiano o grana, una macinatina di pepe nero e crea una crema che se appare troppo spessa allunghi con pochissima acqua di cottura della pasta… In questo bel paciugamento versi le fettuccine lessate ben al dente, giri per bene unendo anche il prosciutto se serve, ancora pochissima acqua di cottura della pasta..


Servile cremose come verranno sicuramente non lesinando ancora una grattugiata di grana!!!

di Roberto Vincenzi (alias Rodante, Cuoco errante)