Attenti ai … ladri!

Tutti gli inglesi che vivono alle Canarie sono stati avvisati dal Consolato Inglese di stare attenti ai ladri.

Noi di Leggo Tenerife avvisiamo TUTTI GLI ITALIANI nell’isola!

Si sta segnalando in aumento l’evoluzione del numero dei reati di strada per passaporti rubati, denaro e altri oggetti di valore. Il semplice scippo della borsetta con all’interno tutti i documenti trasforma la vacanza in un dramma fra Uffici di Polizia e Consolato per la copia dei documenti.

Per portare un esempio, il Consolato inglese di Barcellona, uno dei più trafficati in Europa, ha emesso 1.320 documenti di viaggio d’emergenza nel 2012,  circa il 75% dei quali erano il risultato di scippi.

Il Consolato italiano ancora non ha reso pubblici questi dati per le Canarie, ma i tre metodi principali utilizzati dai ladri sono senza dubbio:

* il borseggio dalle tasche sui mezzi pubblici e nelle zone affollate;


* le tecniche di distrazione (fingendosi vittime di incidenti e chiedendo aiuto o indicazioni, oppure versando “per errore” una bibita o qualcos’altro sui vestiti delle vittime e offrirsi poi di rimediare al danno);

* approfittare di una borsa incustodita o esposta allo scippo in alberghi, ristoranti, bar, aeroporti e stazioni ferroviarie ed anche nelle spiagge.

I Consolati di molti paesi esteri stanno collaborando con la Polizia e la Guardia Civil Spagnola, con i tour operator, gli aeroporti, i porti, le compagnie di autonoleggio per cercare di aiutare nella prevenzione contro i furti.

Sicuramente in penisola i furti sono molto più assidui e ripetitivi e di maggiore entità, ma la crisi si sta facendo sentire anche qui nell’arcipelago. Le zone più battute dai ladri sono ovviamente le zone turistiche, i quartieri residenziali abitati soprattutto da stranieri e le spiagge.

Noi vi consigliamo di andare al mare solo con lo stretto necessario per la giornata: pochi soldi, possibilmente niente cellulare e soprattutto non gioielli e documenti, fatevi una fotocopia della Carta di Identità e della patente (non sempre necessaria quest’ultima), e ad un eventuale controllo da parte della Polizia locale si può sempre spiegare che i documenti originali sono stati lasciati al sicuro in hotel o a casa.

La cosa fondamentale e la più importante è denunciare l’eventuale furto, anche se minimo, per poter far aumentare il controllo da parte delle forze dell’ordine, specificando la zona esatta e l’ora, in questi casi le statistiche possono aiutare chi è addetto alla nostra sicurezza a creare delle efficaci task force contro questi ladri!

Attenti nei parcheggi sotterranei dei super mercati, attenti a quando vi provate dei vestiti nei camerini dei negozi e attenti soprattutto nei ristoranti (questo per le signore) a non appendere la borsetta sugli schienali delle sedie.

Questo articolo non vuole creare panico, ma semplicemente vi ricordiamo solo di usare le minime avvertenze di sicurezza durante la vostra vacanza… In altre zone d’Europa (per non parlare del mondo intero!) sono anni che vige questa brutta abitudine al furto e allo scippo, anche qui adesso, nelle isole felici, bisogna cominciare a prestare attenzione.

Fateci sapere se vi capitano disavventure qui a Tenerife o anche nelle altre isole, le renderemo pubbliche, per dare la possibilità di aumentare la voce a chi, in genere, da solo fa fatica a farsi sentire.

(NdR. in compenso la “Ley contra la violencia de género” dovrebbe garantire alle gentili signore una più efficace protezione dai problemi di cui all’articolo in prima… dovrebbe…)