Pronti per il Festival Internacional de Arte in Calle Mueca?

Il Festival Internacional de Arte in Calle Mueca a Puerto de la Cruz è ormai imminente.

Giunto alla sua quindicesima edizione, uno degli eventi più importanti e coinvolgenti di Puerto aprirà i battenti giovedì 11 maggio per terminare domenica 14 maggio, combinando teatro e umorismo declinati in tutte le forme d’arte possibili.

Circo, teatro, musica, cultura, ironia e spettacolo saranno le colonne portanti di Mueca, in una quattro giorni che rappresenta uno strumento turistico efficace non solo per la cittadina di Puerto che lo ospita, ma per tutta l’isola di Tenerife.

L’ambiente culturale unico ricreato si configura infatti come motore di innovazione per la cultura e per il turismo, in grado di dare nuova vita a scenari di valenza storico culturale importante come Casa de la Aduana, Casa de Miranda, l’antico porto e le vecchie strade del centro.

Il Festival Internacional de Arte di Mueca rappresenta un’enclave dove i tre elementi fondamentali di Puerto de la Cruz, vale a dire cittadini, visitatori e artisti, convergono in un unico evento, abbracciato da un paesaggio e da un clima unici oltre che da una storia che rappresenta la sintesi dell’avventura del genere umano.

Menzione speciale nel duro lavoro di realizzazione dell’evento va sicuramente alle numerose entità pubbliche coinvolte ma soprattutto alla cittadinanza di Puerto che, organizzata nella Plataforma Cómplices Mueca, si è adoperata affinché la quindicesima edizione di questo inusuale Festival rimanga per sempre un meraviglioso ricordo per gli amanti della cultura.


Il Festival, la cui realizzazione è sostenuta dall’Área de Cultura del Ayuntamiento de Puerto de la Cruz, dal Ministerio de Cultura del Gobierno di Spagna, da IberEscena, da Turismo di Tenerife, dai  ministeri alla Cultura del Gobierno de Canarias e dal Cabildo di Tenerife, è rivolto ad un ampio pubblico di piccoli e grandi e trasformerà le strade della cittadina in un’onda travolgente di colori, musica e allegria, dove troveranno posto clown, attori, strade a tema e soprattutto vita!

di Angelo Marchi