Più tempo da trascorrere a La Orotava, nuovo piano strategico turistico

Il piano strategico turistico proposto dall’Ayuntamiento di La Orotava per la nuova stagione sarà non più sul numero dei posti letto occupati bensì sul monte ore trascorso nella cittadina.

Presentato in una conferenza stampa nell’Ufficio Turistico di La Orotava, il piano strategico turistico ha come obiettivo quello di incoraggiare i visitatori a trascorrere più tempo nella città, contribuendo così allo sviluppo locale e all’aumento delle entrate da parte delle numerose attività presenti.

Per il sindaco Francisco Linares risulterebbe quanto mai irrispettoso promuovere escursioni nella città di soli 30 minuti, un tempo chiaramente insufficiente per conoscere La Orotava e tutte le sue attrazioni.

Il consistorio avrebbe già avviato i contatti con il Cabildo di Tenerife per iniziare la redazione del piano strategico, nel quale verranno coinvolte altre realtà come la Universidad de La Laguna e la Universidad Europea de Canarias.

La città, sottolinea Linares, vorrebbe essere un complemento a Puerto de la Cruz, il vero motore turistico del nord di Tenerife, e aumentare così il numero di visitatori che da soli decidono di visitarla.

Nel 2016 sono stati 48.619 i visitatori arrivati al punto di informazioni turistiche situato nella Plaza Casañas, di fronte alla Parroquia de La Concepción, vale a dire un 5% in più rispetto al 2015.


Il 40% dei quasi 50.000 turisti sono stati spagnoli, un 22,67% tedeschi, un 12% francesi e un 10% provenienti dal Regno Unito.

Le informazioni più richieste dai turisti riguardano la gastronomia, il patrimonio culturale, i percorsi autostradali e i sentieri per le escursioni.

Al fine di incrementare il tempo trascorso nella zona, il direttore del settore Turismo Delia Escobar ha manifestato piena approvazione nell’aumento delle visite guidate al Parque Nacional del Teide proposte dall’ufficio turistico.

Attualmente l’offerta di percorsi nelle varie lingue include il percorso del Museo Sacro, quelli del MAIT, due nuovi percorsi scientifici della Fundación La Orotava de Historia de la Ciencia, i percorsi di Cultania e quelli di Patea Tus Montes, questi ultimi caratterizzati da sapori della cucina tradizionale e scenari paesaggistici incantevoli.

Proprio Patea Tus Montes è stato premiato durante la passata edizione di FITUR come il miglior prodotto di turismo attivo di Spagna 2017 nella categoria enogastronomica.

La recente ristrutturazione dell’Auditorio Teobaldo Power porterà al trasferimento del punto informazioni turistiche tra il 2018 e il 2019 in un locale sito a El Puente, in calle Carrera, dove si sta già progettando l’ubicazione di nuove attività commerciali.

di Mery Coverano