Saturazione dell’aeroporto del Sur, guai in vista

L’imminente saturazione dell’aeroporto del Sur preoccupa il Cabildo di Tenerife, che ha affermato dell’assoluta necessità di includere la costruzione di un nuovo terminal nelle priorità di AENA per i prossimi 5 anni.

Oltre al rischio reale di saturazione, viene inoltre sottolineato che l’aeroporto nel 2018 compirà 40 anni e che stando alle ipotesi evidenziate dagli ultimi dati relativi al traffico aereo, l’evoluzione che si prospetta non potrà essere che di crescita del flusso passeggeri.

L’anno scorso 10.472.404 passeggeri sono passati attraverso il terminal di Granadilla de Abona, vale a dire il 14,9% in più rispetto all’anno precedente.

Il 93% degli utenti sono turisti che viaggiano con diversi bagagli e con famiglia, il che rende i controlli molto più lenti; l’uso del transfer collettivo si traduce quindi in arrivi simultanei dagli hotel al terminal e provoca lunghe ore di attesa prima dell’imbarco.

Solo per fare alcuni numeri, il venerdì è il giorno della settimana più critico in assoluto e nel quale si supera la capacità massima stabilita di 5.750 passeggeri all’ora.

Secondo il Cabildo gli studi di previsione riguardanti la saturazione e l’aumento dei passeggeri (stimati per il 2025 in 12.216.031 annui), conducono alla prospettiva di un peggioramento della qualità dei servizi offerti, che a sua volta avrà un impatto negativo per tutta l’economia di Tenerife.


Inserire nel piano quinquennale la costruzione di un nuovo terminal è l’unica soluzione intelligente e lungimirante che si possa adottare, considerando che l’investimento medio previsto ora da AENA è di 22,8 milioni e il risultato economico stimato, al netto delle imposte, solo per l’anno 2016 sarebbe di 80 milioni di euro.

L’investimento principale, già approvato, sarà relativo alla realizzazione di un edificio che unirà i due terminal attuali, per un costo pari a 33,3 milioni di euro.

La costruzione inizierà nel 2019 e terminerà nel 2021.

Il Cabildo aveva già presentato il mese scorso una mozione affinché AENA attivasse tutti i meccanismi necessari per incorporare il DORA, il Documento de Regulación Aeroportuaria, che include il piano di investimento, le previsioni del traffico e l’inizio dei lavori per il nuovo terminal a Tenerife Sur.

dalla Redazione