Eczema e psoriasi. i nutrienti che aiutano la pelle

Alcune persone hanno la pelle secca durante l’autunno, l’inverno o a mano mano che invecchiano, altre soffrono di una condizione specifica della pelle come l’eczema o la psoriasi.

L’eczema può colpire le persone di tutte le età, però è più soggetto nei bambini, anche la psoriasi può colpire a qualsiasi età, anche se gli esperti credono che l’età più comune sono gli ultimi anni dell’adolescenza, verso i trent’anni e tra i cinquanta e sessant’anni.

Questa patologia ha un forte impatto sulla qualità di vita e può alterare la vita famigliare, lavorativa, e le relazioni personali e sociali.

Molte persone che soffrono di psoriasi provano vergogna, e di conseguenza hanno bassa autostima, inoltre per peggiorare la situazione, alcune persone credono che la psoriasi sia contagiosa (credenza assolutamente errata) e questo rende la cosa ancora più difficile per chi ne soffre.

Cose da sapere:

-la forma più comune è l’eczema atopico, normalmente colpisce le persone che hanno altre allergie.


-gli esperti credono che possa esserci una componente genetica per quanto riguarda la psoriasi.

-altri tipi di eczema includono le dermatiti da contatto (cioè quando la pelle entra in contatto con una sostanza particolare).

-la psoriasi non può trasmettersi da una persona a un’altra, al toccarsi o baciarsi, o a compartire alimenti o bibite.

-un bambino, con un genitore con eczema atopico, ha il 60% più di probabilità di essere colpito da questa patologia e un 80% se entrambi i genitori ne sono soggetti.

-alcune persone con psoriasi possono anche essere colpite da un tipo di artrite, chiamata artrite psoriasica, che causa dolore e gonfiore delle articolazioni.

-le persone che sono colpite da eczema o psoriasi, possono alternare periodi che hanno tutti i sintomi a periodi dove i sintomi sono molto lievi.

Una teoria è che lo stress contribuisce a peggiorare la situazione, mentre un’altra teoria dice che soffrire di eczema e psoriasi rende la vita più stressante.

E’ importante imparare a rilassarsi, ognuno con il proprio metodo e tentare di farlo diventare parte della routine giornaliera.

L’ eczema

Ci sono molte cose che possono scatenare l’apparizione dell’eczema, incluso lo stress.

Le più comuni sono: gli acari della polvere, il pelo di animali, saponi e detergenti, cosmetici, profumi, polline, le temperature estreme, le infezioni, i metalli, il lattice, i tessuti (inclusa la lana e il poliestere) e i cambi ormonali.

Anche alcuni alimenti possono essere responsabili, come: prodotti a base di latte, le uova, pesce e crostacei, grano, pomodori, noci, soja, lieviti, aromi e additivi.

Gli esperti in salute credono che il 50% dei casi siano dovuti alla dieta, specialmente nei bambini.

Consigli per trattare l’eruzione e alleviare i sintomi:

-manipolare la pelle dolcemente: la doccia e il bagno devono essere tiepidi evitando l’uso di saponi profumati.

-non strisciare la pelle troppo forte e usare creme idratanti o lozioni leggere specifiche per pelli sensibili.

-evitare gli alimenti scatenanti: se notate che l’eczema peggiora dopo aver mangiato un certo alimento, occorre evitarlo, chiedendo consigli ad un esperto in nutrizione per evitare carenze nutrizionali.

-usare indumenti con fibre naturali a contatto con la pelle e non troppo stretti.

-essere attivi: l’attività fisica leggera può aiutare, occorre fare attenzione se si vuole nuotare in piscine, in quanto i prodotti chimici utilizzati possono irritare la pelle propensa a eczema.

-prepararsi per il freddo: l’inverno è il periodo più difficile, in quanto si passa più tempo in ambienti chiusi con riscaldamento. Occorre mantenere il termostato intorno ai 21ºC e aggiungere un po’ di umidità all’aria mediante l’uso di umidificatori.

La psoriasi

E’ il risultato dell’iperattività delle cellule del sistema immunitario, che accelera il cambio delle cellule della pelle (generalmente le cellule della pelle si rinnovano ogni 21 massimo 28 giorni, però con la psoriasi il processo avviene solo in 2 massimo 6 giorni).

In quanto la pelle non può gettare le cellule morte con una sufficiente rapidità, si formano delle squame bianche argentate, chiamate placche, che possono accumularsi. Questo è il tipo più comune, che affetta l’80% delle persone.

Non c’è cura, e non si sa esattamente perché alcune persone sono più soggette, però sappiamo che ci sono molte cose che possono causare un’eruzione.

Consigli per prevenire l’eruzione o alleviare i sintomi:

-idratare: è molto importante usare creme per mantenere la pelle idratata.

-evitare l’acqua troppo calda, lavarsi con acqua tiepida e utilizzare detergenti specifici per pelli sensibili, evitando di strofinare la pelle.

-smettere di fumare: le tossine del fumo di sigaretta, possono influenzare le parti del sistema immunitario che sono vincolate con lo sviluppo della psoriasi.

-fare attenzione a quello che si mangia e si beve: una dieta sana, equilibrata, bere molta acqua è un’ottima abitudine. Molto importante limitare l’assunzione di alcool.

-prendere sole: alcuni esperti spiegano che il sole è buono per chi soffre di psoriasi, però per corti periodi di tempo, senza che la pelle si bruci.

Tra i nutrienti che aiutano la pelle troviamo:

Olio di pesce: molti esperti in nutrizione credono che gli acidi grassi omega 3 possano alleviare l’infiammazione, la secchezza e il prurito. Assumere capsule di olio di pesce può ridurre in maniera significativa il prurito e la desquamazione della psoriasi, inoltre uno dei principali acidi grassi omega 3, il DHA, può avere un impatto benefico nei riguardi dell’eczema atopico.

Multivitaminici e minerali: una formula che contenga tutte le vitamine e tutti i minerali ad un alto dosaggio sicuramente apporta beneficio, in quanto rinforza il sistema immunitario.

Ribes nigrum: molto importante per alleviare il prurito e come antiinfiammatorio, in quanto contiene un cortisone naturale, da assumere sotto forma di estratto liquido.

Mentre per quanto riguarda l’uso esterno si può ricorrere all’olio o a creme specifiche a base di canapa che possiedono un’azione antistaminica, antinfiammatoria ed emolliente, alleviando così i sintomi come prurito e infiammazione, restituendo alla pelle la giusta idratazione.

di Dssa Laura Nardi