Il Centro di Salvataggio e Recupero per animali selvatici a La Tahonilla organizza dal 3 al 7 giugno una settimana di porte aperte al pubblico

Il Centro di Salvataggio e Recupero per animali selvatici a La Tahonilla organizza dal 3 al 7 giugno una settimana di porte aperte al pubblico, attività inclusa fra gli eventi della Giornata Mondiale dell’Ambiente, l’evento si concluderà con il rilascio di tartarughe e di uccelli rapaci.
Nel Centro di Recupero Fauna Selvatica (CRFS), che dipende dalla Unità di biodiversità dell’area Ambientale del Cabildo, si curano tutti gli animali selvatici feriti che vengono trovati a Tenerife, sia a terra che in mare, che sono stati trovati da cittadini, polizia, protezione civile, diving club, pescatori, ecc.
Il centro sarà aperto al pubblico dalle 11 alle 14 e dalle 16 alle 19 e ci saranno delle conferenze (in spagnolo) sui cetacei (il 3 giugno), sugli uccelli (il 5 giugno) e sul volontariato per l’ambiente (il 6 giugno).

La Tahonilla è un centro di accoglienza per tutti gli animali e gli uccelli selvatici che si trovano a Tenerife, a terra o in mare, malati e feriti. Lo scopo principale del Centro è quello di reinserire in natura gli animali una volta curati, ove possibile.
Negli ultimi quindici anni, il Centro, che dipende dal Cabildo, ha raccolto un totale di 28.156 animali, per 21.174 dei quali è stato possibile il reinserimento in natura. Fra questi circa 1200 esemplari di tartarughe marine, delle quali 1138 della specie Caretta caretta (NdR. per gli spagnoli Tartaruga Boba).
Le attività inizieranno questo giovedi 30 maggio, con la liberazione di tartarughe marine a El Medano (Granadilla) e culminano il sabato 8 giugno con un rilascio di rapaci presso il Monte de Las Lagunetas (El Sauzal).