Barlovento, uno straordinario patrimonio architettonico ed etnografico

Con oltre 480 case situate in terreni rurali che possono essere riabilitate, restaurate e ampliate anche per fini puramente turistici, e un affascinante faro, la località di Barlovento rappresenta uno straordinario patrimonio architettonico, storico ed etnografico unico nel suo genere.

Tutte le strutture in attesa di ristrutturazione e di nuova vita sono state inserite in un apposito Catalogo che comprende immobili, installazioni, elementi architettonici, tutti accessibili in maniera diretta in caso di interesse, grazie all’entrata in vigore della nuova Ley de Islas Verdes, dove per verdi si intendono le isole minori come appunto La Palma, El Hierro, La Gomera,

La legge, nell’ambito delle già dibattute Ley del Suelo e Nueva Ley del Suelo, venne sollecitata dal Cabildo di La Palma nel 2015 per poter adottare liberamente una strategia di sviluppo urbanistico finalizzato alla crescita del turismo.

Il Catalogo include quindi informazioni relative alle epoche storiche, ai sentieri, alle fonti, così come schede apposite sui possibili usi e sullo stato attuale di molte strutture, siano esse rurali, abitative o religiose; un vero e proprio strumento di lavoro di grande valore, come sottolinea il sindaco di Barlovento Jacob Qadri, che permetterà di qualificare il patrimonio mediante opere di riqualificazione per mano esterna e/o privata, nell’obiettivo di incentivare il turismo.

Tra le eccellenze di Barlovento, impossibile non parlare del faro, che presto diventerà un affascinante hotel di lusso grazie ad alcuni investitori tedeschi che hanno saputo cogliere la potenzialità della inusuale struttura.

Il progetto per convertire il faro in hotel è stato approvato alla fine di gennaio del 2017 con il consenso di tutte le autorità coinvolte, condizione che ha richiesto molto tempo e grande pazienza da parte degli investitori tedeschi, uniti nella società Floatel.


Le autorità che hanno preso parte alla decisione sono state infatti numerose: il Consiglio Comunale, L’Ayuntamiento, l’Autorità Portuale e, data la posizione a meno di 100 metri dal mare, lo stesso Consiglio dei Ministri.

Il faro di Barlovento sarà il primo in tutta la Spagna a diventare un’installazione del tutto turistica; la trasformazione in piccolo ma prezioso hotel a 5 stelle dotato di soli 12 posti letto e senza alcun ristorante per avvantaggiare quelli presenti in zona, rappresenta per la società tedesca un investimento sui generis ma soprattutto rappresenta per la cittadina un modo per vedere riqualificato il proprio territorio nell’obiettivo di una totale revisione di tutto il patrimonio architettonico a disposizione, prima che questi vada perduto.

di Magda Altman