Il Cabildo di Tenerife e il Teleférico del Teide sono i promotori del Teidelab, un progetto che avrà l’obiettivo di coordinare tutta l’attività scientifica e di ricerca che si svolge nel Parque Nacional in quello che sarà il più grande laboratorio all’aperto di tutta Europa.

Durante una conferenza stampa di presentazione tenutasi recentemente, il presidente del Cabildo Carlos Alonso, il direttore del Teléferico del Teide Ignacio Sabaté, il direttore insulare nel Medio Ambiente José Antonio Valbuena unitamente a diversi rappresentanti della comunità scientifica, hanno sottolineato l’importanza di rilanciare l’inestimabile valore del parco in occasione del suo decimo anniversario del conferimento della nomina di Patrimonio de la Humanidad.

Obiettivo non secondario di Teidelab sarà quello di monitorare gli effetti derivanti dal cambiamento climatico che sta interessando la popolazione dei tajinastes, attraverso una serie di iniziative quali ad esempio il Teide Laboratorio de Nubes.

Quest’ultima, già attiva dal dicembre del 2015, sarà potenziata da strumenti che consentano la registrazione in time laps dei fenomeni meteorologici attraverso video ad alta risoluzione e immagini fotografiche.

L’installazione di videocamere permetterà di ottenere in via remota immagini sia notturne che diurne, con l’ausilio di attrezzatura che consentirà una perfetta transizione da notte a giorno e viceversa senza perdere la qualità.

Molti dei progetti legati a Teidelab sono in corso di preparazione come Teide 3D Vision, che consiste nella realizzazione in 3D della formazione delle Cañadas del Teide, affinché i visitatori possano conoscere la storia dell’ambiente che li circonda mediante la tecnologia di appositi occhiali.


Seguirà una esposizione chiamata El cielo y el Teide, a cura della Aemet, lo IAC e l’Organismo Autónomo de Museos y Centros de Tenerife per ammirare tutte le realtà paesaggistiche peculiari del Parque Nacional.

Il progetto STARS4ALL, a cura dell’Instituto Astrofisica de Canarias (IAC), coordinato da Miguel Ricard, sarà un’altra novità di Teidelab e il cui fine è quello di difendere il cielo terso che sovrasta il Teide.

Attraverso l’installazione di due tipi di telecamere sul Teleférico del Teide, con particolare sensibilità notturna, farà conoscere la bellezza di un cielo stellato incontaminato e consentirà altresì di rilevare il numero di meteore in passaggio nella volta celeste.

di Stefano Ferilli