Tutti i numeri del cancro, la principale causa di morte in Spagna

Il cancro, principale causa di morte in Spagna, miete numerose vittime anche nell’Arcipelago delle Canarie dove ogni anno si registrano 6.868 nuovi casi di tumori maligni.

Numeri che fanno paura, che lievitano inesorabilmente a dispetto di prevenzione, ricerca e, nel caso dell’arcipelago, di un ambiente così accogliente e rilassante che fa pensare che, in un posto così, non ci si possa ammalare affatto.

Eppure il tasso di incidenza registrata sulle isole, stando ai dati diffusi dal Ministero della Salute delle Isole Canarie, è di 465,56 casi ogni 100.000 uomini e di 331,12 casi ogni 100.000 donne.

Negli uomini il cancro colpisce maggiormente la prostata, seguita dai polmoni, dal colon retto e dalla vescica; nel caso di polmoni e vescica non si può non sottolineare lo sviluppo di neoplasie legate al consumo di tabacco, fattore di rischio elevatissimo.

Nelle donne al primo posto rimane il cancro al seno, seguito da quello al colon retto, ai polmoni e all’utero.

Analizzati insieme, i dati riferiti a entrambi i sessi suggeriscono che il cancro al colon retto risulta il tumore maligno più diffuso nell’arcipelago.


La fascia di età tra i 25 e i 49 anni è quella più a rischio per le donne, che sviluppano un tipo di tumore, quello al seno, che si presenta molto presto negli anni rispetto a quello ai polmoni e alla prostata.

Ma se questa inarrestabile epidemia risulta una delle cause di morte in Spagna, nelle isole Canarie un uomo su tre e una donna su cinque avranno una diagnosi di tumore nel corso della loro vita.

E quindi non si può non parlare di prevenzione e di diagnosi precoce, le uniche reali armi a disposizione per fermare l’allarmante aumento di questa malattia.

Obesità o sovrappeso, carenza di frutta e verdura nell’alimentazione, mancanza di attività fisica, consumo di tabacco e alcol  sono determinanti, circa il 30% dei decessi si devono a questi cinque fattori di rischio legati allo stile di vita e all’alimentazione ma il fumo rimane sempre il più significativo con il 22% di vittime morte di cancro a livello mondiale ogni anno.

preso dal Web