Importante intervento da parte dello Stato nell’annosa vicenda del complesso Martiánez, con l’investimento, come ministero dell’Ambiente, di 300 milioni di euro da destinarsi all’area della spiaggia e con l’intento di apportare ulteriori 3 milioni di euro nell’esercizio 2018.

L’impegno del Gobierno di Spagna è quello di rendersi partecipe al miglioramento di questa emblematica spiaggia della città di Puerto de la Cruz con un investimento totale di 3,3 milioni di euro tra l’anno in corso e il prossimo.

Il progetto di riqualificazione e di miglioramento della spiaggia di Martiánez è in attesa di realizzazione dal 2006 e la notizia dell’investimento da parte dello Stato è stata accolta con grande soddisfazione dal sindaco di Puerto Lope Afonso, che non manca di citare tra gli enti amministrativi che contribuiranno a interventi migliorativi della costa cittadina, il Cabildo di Tenerife e il Consorcio Urbanístico, impegnati nella riabilitazione del porto con uno stanziamento di più di 6 milioni di euro.

Afonso spiega che gli sforzi intrapresi ad inizio 2017 si sono concentrati in opere che hanno riguardato il barranco che sfocia sulla spiaggia portuense che, con i nuovi interventi in programma, potrà essere migliorata già dalla fine di questo anno, identificando il 2018 come anno chiave per il compimento di tutte le ristrutturazioni.

Il progetto inserito nel bilancio generale dello Stato (PGE) comprende anche un ulteriore investimento di un milione di euro per il rinnovo del settore turistico di Puerto de la Cruz, una cifra nettamente più consistente di quella destinata alle altre isole per analogo scopo.

Il progetto che riguarda la costa Martiánez sarà sbloccato dalla firma di un accordo tra il Cabildo e Costas, che contribuiranno rispettivamente con il 40% e con il 60% all’impegno economico totale.


di Bina Bianchini